Arredare il giardino è un aspetto della casa che poche persone considerano nella giusta ottica.
Innanzitutto, si tratta di un’area che, in un periodo più o meno lungo dell’anno (a seconda della latitudine in cui si vive) diventa una vera e propria estensione della casa. Inoltre, un giardino arredato con gusto, soprattutto se suddiviso in maniera logica e funzionale, contribuisce ad aumentare notevolmente il valore economico della propria abitazione!

Arredare il giardino: suddivisione logica e funzionale

Si può considerare l’arredamento del proprio giardino come quello di un’abitazione. Se possibile, quindi, si prevedano almeno un’area living, un’area pranzo e un’area relax. Se poi il budget e l’area giardino lo permettono, è possibile prevedere un’area giochi per i bimbi ed un’area da adibire, se si ha il pollice verde, ad orticello. E’ sempre consigliabile prevedere una copertura per l’area più “vissuta”, non solo per il caldo sole estivo, ma anche per l’umidità della sera. Un ombrellone ampio e richiudibile, specie se lo spazio è limitato, è fortemente consigliato. Ma se non si hanno problemi di spazio, perché non prevedere una tenda o un gazebo in legno o metallo? Ma procediamo con ordine…

 

Arredare il giardino: area relax

Ogni giardino che si rispetti deve avere un’area in cui sia possibile rilassarsi, magari sorseggiando una bevanda e leggendo un libro, o anche solo per chiudere gli occhi e sognare un posto esotico… Sempre tenendo bene a mente le possibilità economiche e gli spazi disponibili, in quest’area si possono sistemare amache o dondoli, molto apprezzati dai bimbi, piccole poltroncine in rattan sintetico o vimini intrecciati e magari una piccola fontanella. Niente rilassa come il placido scorrere dell’acqua…

 

Arredare il giardino: area living

In giardini dallo spazio limitato, area living ed area relax possono essere sovrapponibili. Poltrone a due o tre sedute, poltroncine singole e tavolino basso sono d’obbligo per un aperitivo con gli amici o per rilassarsi. Vimini intrecciati, legno massiccio trattato per esterni e ferro battuto, magari con toni provenzali, la fanno da padrone per arredare il giardino nell’area living, perché resistenti alle intemperie e molto chic in un’area verde. Ricoperti da morbidi cuscini, poi, combinano comodità a funzionalità.

 

Arredare il giardino: area pranzo

Uno spazio esterno che si rispetti non può prescindere da un’area pranzo. In essa si può prevedere un tavolo da almeno 6-8 posti in legno trattato o ferro battuto ed un barbecue, per serate e feste con gli amici. Questo spazio, che può essere adiacente o comprendere l’area living, deve essere coperto per proteggersi, come visto su, dal sole o dall’umidità mentre si pranza o si cena.

Arredare il giardino con gazebo e legno
Arredamento del giardino in ferro battuto

Abbiamo visto cosa si intende per divisione funzionale degli spazi, rimarcando ulteriormente il concetto: a seconda delle dimensioni del giardino, le varie aree possono essere contigue o sovrapponibili. In un piccolo spazio, ad esempio, le tre aree viste su, se arredate con gusto ed attenzione, possono anche coesistere in una sola.
Per completare il giardino, comunque, servono almeno altre due cose: l’impianto di illuminazione e quello di irrigazione.

Arredare il giardino: l’impianto di illuminazione

Illuminare correttamente il giardino è fondamentale per l’uso che se ne intende fare. Faretti e piantane sono l’ideale, perché consentono anche un’illuminazione “differenziale”, cioè di illuminare il giardino nella sua totalità o solo in certe zone. Se poi l’impianto permettesse di decidere anche l’intensità luminosa, ecco che il giardino potrebbe acquistare una piacevole connotazione romantica. Buona idea è anche quella dei segnapassi, piccole luci che si piantano nel terreno e che spesso sono ad energia solare, che danno un effetto coreografico molto piacevole risparmiando sull’elettricità. Infine, è da considerare anche l’installazione di piccole lampade basse per rafforzare l’effetto scenografico di elementi decorativi quali vasi, statuette, piccole fontanelle…

 

Arredare il giardino: l’impianto di irrigazione

L’irrigazione del giardino è fondamentale. Che scoperta, si dirà, ma lo sottolineiamo perché dalla nostra esperienza notiamo quanto spesso essa sia sottovalutata. Si preferisce installare un punto acqua e collegarvi una pompa, con cui girare poi tutto intorno ad innaffiare, con notevole perdita di acqua e di tempo. Invece, soprattutto se si è scelto anche di realizzare un piccolo orticello (in questo caso non dimenticate di prevedere anche una piccola area chiusa in cui conservare gli attrezzi), andrebbe considerato un impianto di irrigazione. Questo nel breve periodo sarà certo più costoso, ma nel lungo permette un notevole risparmio di acqua… e di tempo. Al punto acqua è di solito collegato un rubinetto o più rubinetti se il giardino è più grande, al quale/ai quali è collegato un sistema di gocciolatoi che rilasciano acqua in quantità costante. Se a questo sistema viene collegato un timer, il risparmio è massimo e si è sicuri che il giardino è irrigato nella maniera migliore e con la giusta quantità di acqua senza alcuna perdita di tempo!

 

Arredare il giardino: elementi opzionali

Finora abbiamo discusso di come arredare il giardino in maniera logica e funzionale. Ciò lascia all’estro di ciascuno poco spazio per lo stile. E’ vero, la scelta degli arredi dice molto di noi e del nostro stile, ma generalmente si tratta di arredi industriali che per quanto ben fatti e per quanta scelta dispongano, sono sempre limitanti. Ciò che invece potrebbe veramente dire tanto dei padroni di casa sono gli arredi opzionali. Vasi in terracotta, decorati, suppellettili, mensole, pouff, gli gnomi e le fate da giardino, fontanelle, giochi d’acqua e di luci, le tipologie di piante (verdi, da frutto, fiori, aiuole e loro disposizione). O anche composizioni naturali in legno e pietra, sassolini e lastre più o meno pregiate per i camminamenti, sculture, abbellimenti per tavoli quali porta-candele e candele, piantane anti-insetti, faretti… Sono veramente innumerevoli le possibilità, ed innumerevoli gli stili. Saperli abbinare in maniera armonica è frutto del proprio essere, della propria idea di stile.
E qui i nostri consigli sono senza dubbio superflui…

Arredare il giardino a Milano - Il legno

Hai bisogno di un preventivo gratuito per ristrutturare la tua casa, negozio o ufficio?
Contattaci compilando il modulo, ti contatteremo al più presto!

Il Tuo Preventivo

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. Rifacimento impianti:
  4. (richiesto)
  5. (richiesto)
  6. (è richiesto un indirizzo email valido)
 

Vieni a conoscere il nostro servizio "Renovation House"

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!