Il feng shui è un’antica arte divinatoria che trae origini dalle prime forme di geomantica taoista. Si basa sull’alternanza di elementi e regole complesse che delineano e incanalano le differenze forze naturali nei vari ambienti. Si compone di studio e schemi che distribuiscono oggetti e forme geometriche differenti con differenti materiali e fonti energetiche. L’obiettivo è una visione unica di forze in armonia che trascendono l’ambiente e lo spazio e lo armonizzano con un equilibrio universale. Non esiste però una dottrina unificata o testi canonici sul feng shui, ma esistono numerose scuole che hanno sviluppato una serie complessa di regole, le due più importanti sono San Yuan Pai e San He Pai.

A Milano, anche nel mondo delle ristrutturazioni, l’influenza orientale si fa sentire. Le case arredate secondo i criteri del feng shui sono molto apprezzate, specialmente da chi ha viaggiato molto. Il Perone Building Group non è indifferente a questo fenomeno. Grazie all’esperienza dei nostri architetti e interior designers, siamo in grado di fornire ad ognuno la soluzione adatta alle sue esigenze.

Feng shui nell’arredamento

Per Feng shui quindi si intende una vera e propria arte che coniuga filosofia e architettura, sapienza e pragmatismo nel costruire e nell’arredare. Il feng shui è in realtà una disciplina moto complessa che non riguarda solo l’arredamento di interni ma più in generale la progettazione anche di grandi edifici pubblici e privati fino ad interi quartieri. Nella dottrina del feng shui nell’ambito decorativo bisogna tenere presente la scelta cromatica. I colori infatti in quest’arte hanno differenti valenze e influssi. A seconda del bisogno che si intende soddisfare si potrà quindi puntare ad una prevalenze di:

  1. Rosso: rappresenta il fuoco e favorisce fama e popolarità
  2. Viola: ricchezza e opulanza
  3. Rosa: amore e campo relazionale
  4. Verde: richiama gli effetti del legno e favorisce salute fisica e famiglia
  5. Giallo: rimanda alla terra e garantisce benessere
  6. Azzurro: conoscenza e introspezione
  7. Grigio: viaggi e nuove persone da conoscere
  8. Nero: si lega all’acqua ed è efficace per la carriera lavorativa
  9. Bianco: evoca la fisicità del metallo ed è perfetto per creatività e figli

Se quindi avete in programma di ricolorare le pareti di casa, secondo questa dottrina la scelta non dev’essere fatta a caso ma bisogna tenere a mente che ogni colore ha un significato ben preciso. Ad esempio, il verde ha facoltà rilassanti e per questo è particolarmente consigliato per la camera da letto, il giallo invece evoca il sole ed è ideale per la zona giorno mentre il blu, come le altre tonalità fredde, è sconsigliato perché troppo freddo.  Anche il rosso è sconsigliato per la tendenza sbilanciante e il richiamo veniale.

milano ristrutturazioni feng shui

Il feng shui è una disciplina antichissima che si dice sia improntata alla armonia ed equilibrio. Seguire questi principi fornisce una base di studi millenari alle proprie scelte decorative.

Alcune regole del Feng Shui

Come già delineato, il feng shui si basa su principi che mischiano geometria fisica e questioni trascendentali. Potrebbe essere quindi difficile per un neofita abbozzare un arredamento in linea con le regole della disciplina. Anni e anni di studi di filosofi taoisti, senza nemmeno un libro guida generale, sicuramente bisogna fare affidamento a semplici massime precise e canoniche. Tra queste ne ritroviamo alcune comuni alle principali linee guida dello stile decorativo.

Camera da letto

Questa per la filosofia del feng shui andrebbe preferibilmente posizionata lontano dall’ingresso dell’abitazione. Vi consigliamo di prenderlo come un postulato senza farvi troppe domande. La questione rimanda alla capacità dell’energia delle cose di muoversi tra ambienti chiusi e aperti.

Il letto

ristrutturazioni feng shui milanoPer rimanere conformi con le massima taoiste, il letto non deve essere posto né con i piedi né con la testata di fronte alla porta e assolutamente non posto proprio sotto ad una finestra. L’ideale è posizionare il letto, rigorosamente in legno e non in metallo, nell’angolo opposto all’entrata con la testata aderente al muro ed orientata verso est.

letto per bambini e anziani

Seguendo il sunto della dottrina, il letto nella camera dei bambini andrebbe orientato verso Est in modo da poter seguire con la propria crescita il percorso del sole che sorge. Nelle camere degli anziani, invece, il letto andrebbe orientato verso ovest a ricalcare il tramonto della vita e l’armonia con il decorso del tempo e la natura.

Il soggiorno

Il soggiorno è il centro della vita diurna in ogni abitazione. Per il feng shui dovrebbe essere di forma rettangolare oppure quadrata. A canalizzare le energie e fare da fulcro della stanza è il divano che va posizionato nell’angolo opposto rispetto alla finestra e alla porta di ingresso nella stanza. Inoltre bisogna fare in modo che sia collocato adiacente al muro, al fine di proteggere le spalle di chi sia seduto.

Le lampade

Le lampade diffondono luce, ma quella che irradiano è artificiale: secondo il feng shui vanno dunque posizionate con criterio. Bisogna infatti evitarle ove possibile e sostituirle con candele naturali. Altrimenti comunque bisogna studiare la struttura della stanza in modo da non sovrapporre troppe luci artificiali l’una sull’altra.

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!