Il London Design Festival ha compiuto ben 15 anni. Il 16 settembre del 2017 ha avuto luogo a Londra il nuovo festival del Design che ha portato all’interno dei vari padiglioni oltre tre milioni di visitatori. Questa kermesse vuole portare Londra, al pari di Milano, ad essere capitale europea e forse mondiale del design.

La nuova London Design Week è stata assolutamente uno degli eventi più attesi nel mondo delle ristrutturazioni di interni, del design e dell’arredamento. Si è osservato un numero incredibile di installazioni artistiche e di mostre poste all’interno di tutta la città. Ai distretti interessati dalla scorsa edizione si è poi aggiunto quello di Mayfair; inoltre hanno preso parte all’evento anche numerose gallerie di design, come Galerie Kreo, Gallery Fumi, Carpenters Whorkshop Gallery e Mazzoleni.

Il tema conduttore dell’intero festival è stato il design nell’architettura. Tra i vari eventi, si sono susseguiti incontri volti a fornire varie spiegazioni tecniche sui nuovi materiali e i nuovi processi da utilizzare per i concept di arredamento del 2018. Il Festival inoltre era suddiviso in cinque sezioni tematiche:

  • Interni
  • Workplace
  • Bagno e cucina
  • design-costruzioni
  • Brand emergenti

Ogni sezione ha visto emergere tantissime nuove idee in tema di arredamento e design per il nuovo anno. Sicuramente molte di queste le ritroveremo presto in Italia, ed in primo luogo a Milano. Sicuramente noi di Renovation House saremo in prima linea nel portare ai nostri clienti tutte le soluzioni più all’avanguardia per i loro interni.

I Brand che hanno partecipato al Festival del Design 2017 a Londra

Il Festival di Londra 2017 ha visto ancora una volta la presenza di aziende leader nel settore dell’arredamento mondiale. I brand coinvolti nel festival erano oltre 200, considerando anche gli studi di design emergenti. Tra i principali brand e artisti ricordiamo Campari, Adam Nathaniel Furman, Renault Uk Lee Broom.

Oltre a questi, come da consuetudine era presente anche la nuova edizione dei Landmark Project: Villa Walala di Camille Walala. Questa installazione ha riempito di colore Broadgate, grazie al suo originale castello realizzato con l’ausilio della stampa digitale. Al V&A Museum è stato poi possibile osservare tutte le varie installazioni d’autore. Le più importanti sono state Reflection Room di Flynn Talbot e Transmission per Alcantara realizzata da Rose Lovegrove.

ristrutturazioni milano design

Villa Walala è stata una delle installazioni più fotografate del festival

Le novità dell’arredamento al Festival del design 2017: Lee Broom

Dopo la Design Week di Milano, con il Salone del Mobile, Lee Broom si presenta anche a Londra per il Festival del Design 2017. A Milano Lee Broom presentò la Time Machine, un progetto d’arredo dedicato interamente al bianco. Per il London Design Festival, invece, il leggendario designer di Birmigham ha deciso di proporre una special edition di tutti i suoi lavori più iconici reinterpretati in nero.

Ogni oggetto realizzato da Lee Broom in questa edizione limitata è dedicata alle tonalità scure e del carbone. Egli chiude così il 2017 con un progetto ambizioso ed al contempo celebrativo del proprio talento. Grazie alle sue proposte, possiamo ipotizzare come il 2018 sarà interessato fortemente da alcune tinte. Nelle ristrutturazioni più esclusive ci si concentrerà sull’utilizzo delle varie sfumature di nero e grigio, ma anche su quelle del bianco dal panna sino al ghiaccio. Molto interessante anche lo stile artistico che mixa sapientemente Art Deco e Bauhaus.

Vuoi scoprire di più sui trend ristrutturazione 2018?

Le opere 3D di Adam Nathaniel Furman

Con Adam Nathaniel Furman e la sua esposizione The Roman Singularity, entriamo in un mondo moderno. Essa celebra l’Urbe reinterpretandola come una meta toccata da un nuovo desiderio di contemporaneo. Infatti, Furman applica proprio delle tecniche molto recenti per esprimere il suo concetto di storia e architettura del nuovo secolo, realizzando solo lavori tridimensionali. Le sue opere ceramiche smaltate, realizzate in 3D, danno un’indicazione sul futuro del design e dei complementi d’arredo. Suppellettili e oggetti d’arredo tridimensionali saranno tra i must del 2018 nelle ristrutturazioni di fascia alta a Milano.

festival design 2017

Mobili fatti a mano e geometria delle forme: trend del Festival Design 2017

ballot chair design milano

La Ballot Chair

Il Festival del Design 2017, oltre a portare una ventata di modernità e installazioni uniche nel loro genere, ha dato anche diverse indicazioni per i nuovi trend dell’arredamento del 2018. Quest’anno saranno di tendenza principalmente i mobili fatti a mano e funzionali. Alla Fashion Design Week londinese sono stati proposti:

  • Il Tavolo multifunzionale di Anotherbrand, un tavolo reversibile realizzato a mano da Nina Tolstrup e Jack Mama, ideale sia per la sala da pranzo che per l’ufficio. Al momento sono disponibili tre colori: rosa polvere, borgogna e verde oliva.
  • Il Tavolo Round&Square di Martino Gamper: ebanista d’eccellenza, realizza solo mobili in legno lavorati a mano. Quest’anno, insieme al tavolo Round&Square propone anche un’intera collezione di sedie, ripiani, poltrone e tavolini, progettati seguendo l’idea stilistica della geometria delle forme.
  • Infine, degna di nota è la bellissima Ballot Chair presentata da due designer affiancati dall’azienda Isokon Plus. Questa sedia in legno è estremamente leggera e arricchita con finiture laccate, in rovere nero o rovere chiaro (tra i colori must del 2018). Si adatta sia agli ambienti di casa che a quelli commerciali della Milano che non accetta compromessi.

Ti piace il design di interni? Lasciati ispirare dai contenuti Perone Building Group su Instagram!

 

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!