Da sempre, uno dei momenti preferiti per far partire lavori di ristrutturazione in appartamento è quello compreso tra marzo e ottobre, con preferenza per l’estate. I perché sono facili da immaginare: tempo migliore, vacanze dal lavoro, più facilità di svuotare casa, più ore di luce, e via discorrendo. Quello che può sembrare buon senso è confermato da una serie di sondaggi e di studi, come quelli dell’Agenzia delle Entrate, che confermano il periodo estivo come il più scelto dagli italiani per le ristrutturazioni negli ultimi quindici anni.

Molti dei lavori di ristrutturazione in estate coinvolgono il giardino: sistemazione del manto erboso, installazione di zanzariere, sistemazione di un angolo barbecue, acquisto di arredi da giardino e tende da sole, costruzione di una piscina… Ma la maggior parte degli italiani si dedica in genere a lavori di tinteggiatura, sia all’interno dell’appartamento che alle ringhiere o alle cancellate, poiché il bel tempo ne facilita l’asciugatura. Non da trascurare, infine, la percentuale di italiani che installerà in questi mesi un condizionatore.

 

Quali sono i vantaggi di cominciare i lavori di ristrutturazione in estate?

Il periodo estivo porta con sé tutta una serie di vantaggi che possono risultare in un risparmio anche cospicuo di tempo e, quindi, di danaro. Vediamoli insieme!

 

  • Periodo di vacanza
    Se i lavori di ristrutturazione in appartamento coinvolgono una buona parte della casa, approfittarne quando si è in vacanza può rivelarsi il classico “colpo di genio”. Si è via, e la ditta scelta ha campo libero, col vantaggio che il tempo impiegato sarà sicuramente minore. Inutile parlare poi di quanto si riduce il disagio di stare fuori casa rispetto a mesi meno “comodi”…
    E se non vai in vacanza, puoi trovare più facilmente la disponibilità dell’abitazione di un parente o un amico…
  • Tempo più clemente
    Il periodo estivo porta con sé tempo migliore, più caldo, più ore di luce. Tutto ciò si traduce in un vantaggio dal punto di vista della realizzazione dei lavori: i materiali edili possono essere trasportati più facilmente che in giornate di pioggia, in caso di emergenza è possibile prolungare l’orario di lavoro, le pareti umide di intonaco o di pittura asciugano più in fretta…
  • Periodo “cuscinetto”
    Se i lavori dovessero protrarsi, si ha a disposizione ancora qualche settimana prima di tornare a lavoro, godendo sempre dei vantaggi visti su. Ed anche se dovessero finire quando stabilito, resta sempre un periodo di tempo per sistemare o, quantomeno, per godersi per un po’ con tutta calma il nuovo appartamento ristrutturato, prima di ricominciare la frenetica vita di tutti i giorni!

Hai bisogno di un preventivo gratuito per ristrutturare la tua casa, negozio o ufficio?
Contattaci compilando il modulo, ti contatteremo al più presto!

Il Tuo Preventivo

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. Rifacimento impianti:
  4. (richiesto)
  5. (richiesto)
  6. (è richiesto un indirizzo email valido)
 

Vieni a conoscere il nostro servizio "Renovation House"

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!