Detrazione al 50% per le ristrutturazioni e al 65% per l’efficienza energetica

La proroga dei bonus fiscali tanto attesa dal settore edile ha ricevuto il via libera definitivo del Consiglio dei ministri.

Secondo il Governo, le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche possono dare un forte impulso all’economia di settore e in particolare al comparto dell’edilizia specializzata, caratterizzato da una forte base occupazionale, concorrendo in questo momento di crisi al rilancio della crescita e dell’occupazione e allo sviluppo di un comparto strategico per la crescita sostenibile.

Ecco nel dettaglio i due principali interventi fissati nel decreto:

  • L’agevolazione fiscale per le ristrutturazioni resta al 50%, è prorogata fino alla fine del 2013 ed è estesa anche a cucine, armadi a muro, bagni ed agli arredi fissi in genere, oltre ai lavori per l’adeguamento alle norme antisismiche nelle aree a rischio. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, uscendo da Palazzo Chigi.
  • La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica sale dal 55 al 65% e varrà fino alla fine del 2013 per i privati cittadini, e fino a Giugno 2014 per i condomini. Questi ultimi accederanno all’agevolazione soltanto se gli interventi di ristrutturazione riguarderanno almeno il 25% della superficie dell’involucro del palazzo.

La conferma e l’aumento delle agevolazioni fiscali per l’edilizia sono un segnale importante per il mondo delle costruzioni, che è un settore decisivo per l’economia del Paese.

 

Perone Building Group

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!