Ristrutturare a Milano ha dei costi simili a quelli di altre città italiane. Questo perché i fattori che incidono sul prezzo di tale operazione sono tantissimi e avulsi dalla posizione geografica. I prezzi possono dipendere dal tipo di edificio da ristrutturare a Milano (se una casa, un’appartamento, un locale commerciale o un ufficio). Il capoluogo lombardo può talvolta risultare più caro per via del generale costo maggiore della vita, ma non di molto.

Qualunque sia il luogo sul quale intervenire, può essere davvero difficile per chi non è del settore avere un’idea chiara sui prezzi per ristrutturare a Milano o in altre zone d’Italia. Prima di effettuare il preventivo sul prezzo di ristrutturazione bisogna dunque considerare:

  • lo stato generale dell’immobile
  • il tipo di arredamento e le finiture che si desidera
  • lo stato degli impianti
  • le spese delle richieste burocratiche
  • il compenso richiesto dai professionisti

Vediamo dunque, passo passo, quali sono i vari dettagli che possono incidere sul prezzo per ristrutturare a Milano.

 

Ristrutturare a Milano: modifiche strutturali e materiali di costruzione

ristrutturazione milano chiavi in mano

Quando si ristruttura una casa, il prezzo dipende da diversi fattori

 
Oggi, soprattutto a Milano sono molto richiesti gli open space sia a casa che negli uffici. Un ambiente più aperto e luminoso infonde anche una maggiore serenità. Scegliere di aprire gli spazi fornisce inoltre la possibilità di rendere l’ambiente più spazioso e vivibile.

Per avere degli spazi ampi, molti richiedono in fase di ristrutturazione di demolire dei muri interamente oppure parzialmente creando un arco. Sia che lo si abbatta parzialmente o se ne modifichi la struttura, la demolizione di un muro ha un costo. Questo implica costi decisamente maggiori rispetto al mantenere gli spazi uguali a prima.

Anche rimuovere i pavimenti fa lievitare il preventivo. Questo perché prima bisogna pagare al metro quadro il disfacimento del vecchio pavimento, poi la messa in opera di quello nuovo. Considerando che le piastrelle vanno dai 10-15 euro a metro quadro sino a cifre di gran lunga superiori, l’impatto sul costo totale è significativo.

Per ristrutturare una casa ci sono tanti materiali che possono essere utilizzati. In base a quello che si sceglie è poi possibile calcolare i costi, ad esempio il cartongesso ha un costo superiore rispetto alla costruzione di un muro in cemento. La scelta tra cartongesso e muratura dev’essere fatto però anche in base agli spazi e al ruolo che rivestirà il muro all’interno della casa.

 

Rifacimento degli impianti idraulici ed elettrici

Spesso quando si ristruttura non si pensa agli impianti, eppure questi sono uno degli aspetti principali da controllare prima di iniziare a pensare agli interni, alle decorazioni e quant’altro. Solitamente gli impianti idraulici ed elettrici sono anche molto costosi, specialmente se occorre creare diverse tracce per il passaggio dei tubi o dei fili elettrici.

Il costo degli impianti elettrici può anche variare se si vuole creare anche un controsoffitto fornito di luci e implementare ulteriori particolari applicazioni luminose. In ogni caso, che ci sia da rifare l’impianto elettrico ed idraulico o entrambi, bisogna sempre considerare un aumento dei costi di circa il 30% rispetto ad una normale ristrutturazione.

 

Ristrutturare a Milano: i prezzi della tinteggiatura e delle decorazioni

Quando si ristruttura una casa bisogna anche pensare alle decorazioni e alla tinteggiatura. Per tinteggiare in bianco i prezzi sono alquanto economici; si aggirano sui 15 euro al metro quadro. Se invece si vuole una pittura particolare, nuova e diversa, i prezzi lievitano esponenzialmente.

Questo perché se si scelgono le tinte, oppure si vuole l’effetto stucco veneziano su una parete o altri lavori particolari, i prezzi cresceranno a seconda dei materiali e della manodopera. Le altre decorazioni come le carte da parati, gli specchi che ricoprono interi muri o le boiserie, fanno sì che il costo cresca sensibilmente. Per questo è bene considerare l’eventuale esecuzione di queste modifiche alla luce del proprio budget.

ristrutturazioni milano

Per avere maggior sicurezza sul fronte dei costi, la ristrutturazione chiavi-in-mano conviene

 

Il costo della manodopera e dei professionisti

Infine, oltre ai materiali, all’arredamento, allo stile che si vuole dare all’immobile ecc., occorre pensare alla parcella dovuta ai vari professionisti come gli interior designers. Il pagamento singolo di un professionista per ogni settore (un idraulico, un muratore, un’elettricista, un architetto, l’interior design e via dicendo) potrebbe aumentare sensibilmente il costo dell’intera ristrutturazione dello stabile, dell’appartamento o dell’ufficio.

Infatti, ognuno di questi professionisti farà un suo preventivo, lavorerà con i suoi tempi e chiederà una parcella in base al lavoro svolto. Se invece ci si affida ad un team che realizza il progetto dall’inizio, quindi dal sopralluogo, sino alla fine e alla consegna delle chiavi, le cose cambiano: si è più al sicuro, sia dal punto di vista dei costi che delle tempistiche di realizzazione della ristrutturazione. In sintesi, il prezzo di una ristrutturazione può dipendere da tantissimi fattori e ogni progetto ha un costo differente.

Se vuoi richiedere il preventivo per il lavoro che hai in mente di svolgere, qui sul nostro sito trovi tutti i contatti necessari; il nostro servizio Renovation House può sicuramente dare un riscontro pratico ai tuoi sogni!

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!