Il Project Manager nelle ristrutturazioni

Sia per ristrutturazioni complete che parziali, la scelta di procedere con la formula chiavi in mano garantisce risultati in linea con le vostre richieste. Il progetto viene affidato ad un Project Manager esperto, qualificato e competente le varie fasi del lavoro, dalla stesura del progetto esecutivo alla scelta delle imprese più adatte. Il Perone Building Group si affida solo ad architetti con esperienza decennale per ricoprire questo ruolo.

Il Project Manager ti seguirà nell’intero percorso di ristrutturazione. Avrai, quindi, un unico referente con cui interfacciarti. La ristrutturazione chiavi in mano rappresenta infatti la soluzione ideale per chi non ha modo di occuparsi personalmente delle pratiche burocratiche e dei lavori. Per qualsiasi tuo dubbio o necessità, il tuo referente sarà a disposizione. Avrai inoltre il libretto elettronico della casa e un feedback periodico su tutti i progressi.

Il Project Manager gestisce inoltre l’équipe: supervisiona lo svolgimento delle attività di progettisti, fornitori, impiantisti, posatori e di tutti i soggetti coinvolti nel progetto di ristrutturazione.

I lavori sono eseguiti sotto la direzione del Project Manager che coordina le attività, assicurando il rispetto dei costi preventivati, delle tempistiche e della qualità del risultato, scongiurando il rischio di rimanere bloccati al primo imprevisto. Avere a disposizione un Project Manager ha indubbi vantaggi, in termini, innanzitutto, di ottimizzazione dei tempi e dei costi. Vediamoli nel dettaglio.

ristrutturazioni milano architetto

1. Certezza dei costi

Affidarsi ad un Project Manager garantisce la certezza del costo per la realizzazione dell’intera opera di restauro, scongiurando il rischio di doversi sobbarcare spese aggiuntive non adeguatamente valutate. I costi infatti, considerati nella loro globalità, comprendono la realizzazione complessiva dell’opera.

Il Project Manager ha inoltre la responsabilità di verificare costantemente la rigorosa attuazione del programma dei lavori e l’esatta rispondenza dei costi consuntivati rispetto a quelli previsti. Qualora tu richieda modifiche o integrazioni in corso d’opera, sarà il Project Manager ad aggiornare il progetto esecutivo. Eventualmente modificherà poi, se necessario, l’importo contrattuale.

2. Coordinare la progettazione

Prima dell’inizio dei lavori, il Project Manager definisce un progetto esecutivo ed un programma dei lavori completo e dettagliato. Inoltre si occupa, insieme a te, della scelta dei materiali, delle finiture e dei decori da impiegare nella ristrutturazione

Una volta completate le fasi di progettazione e programmazione dei lavori, il Project Manager contatta personalmente i fornitori e presenta loro il progetto esecutivo ed il programma dei lavori predisposto. In questo modo viene dunque garantito che tutti i materiali necessari siano sul cantiere per tempo e che tutto proceda regolarmente.

3. Gestione degli aspetti burocratici

Il Project Manager si occupa di:

  • redigere il capitolato speciale d’appalto dei lavori ed il relativo contratto d’appalto da sottoporre alle imprese esecutrici;
  • far redigere da un professionista abilitato il Piano di Sicurezza e Coordinamento da consegnare alle imprese selezionate;
  • predisporre permessi ed autorizzazioni edilizie da presentare al Comune ed agli organi autorizzativi;
  • adempimenti relativi alla sicurezza nei cantieri in fase di esecuzione dei lavori.

4. Collaudo dei lavori

Al termine dell’opera di restauro, il Project Manager verifica scrupolosamente la completa rispondenza degli interventi posti in essere con quelli previsti dal progetto.

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!