... ...@font-face { font-family: 'Arvo'; font-display: auto; src: local('Arvo'), url(https://fonts.gstatic.com/s/arvo/v9/rC7kKhY-eUDY-ucISTIf5PesZW2xOQ-xsNqO47m55DA.woff2) format('woff2');}
asset3.jpeg
svg-xmlbase64PHN2ZyBwcmVzZXJ2ZUFzcGVjdFJhdGlvPSJ4TWlkWU1pZCBtZWV0IiBkYXRhLWJib3g9IjY2LjgyIDYxLjAxI

PRENOTA ORA IL TUO SOPRALLUOGO GRATUITO
 

 

BLOG

Le nostre News

​Ricerca News

12/12/2018, 14:01

Milano, Archittettura, Gae Aulenti



Manipolare-la-luce-


 La filosofia architettonica di Gae Aulenti



"Di giorno una finestra è una bellissima lampada":questa frase può benissimo sintetizzare la visione di Gae Aulenti,una degli architetti piùinfluenti a livello mondiale del Novecento, che ha lavorato a progetti digrande importanza cercando sempre di rispettare il contesto urbano in cui essierano inseriti.

Ilrapporto con la luce è infatti il leitmotiv della sua interacarriera, che andremo a ripercorrere nei paragrafi seguenti, concentrandoci inparticolare sui lavori che ha effettuato nella città di Milano,dove la Aulenti si è formata e dove ha concepito la sua visione personaledell’architettura.

Unaricerca costante di equilibrio, dove le vecchie strutturearchitettoniche vengono rinnovate in maniera efficace, soprattutto utilizzando vetro emetallo, due materiali simbolo dell’Art Nouveau eche incarnano alla perfezione i valori promulgati dalla Aulenti, vale a dire laricercadella luminosità perfetta, filtrata attraversobarriere discrete eal tempo stesso funzionali.

Iltutto nel pieno rispetto del tessuto urbano precedente, in modotale da creare un’armonia di fondo in cui si inserisce la relazione tral’uomo egli elementi architettonici.

Gli anni universitari e ilNeoliberty

Nata a Palazzolo dello Stella, in provincia di Udine, il 4 dicembre1927, e morta a Milano, il 31 ottobre del 2012,Gae Aulenti - all’anagrafe Gaetana - si laurea in Architettura pressoil Politecnicodi Milano nel 1953, ateneo presso il quale conseguel’abilitazione professionale e dove comincia la sua carriera come assistenteuniversitaria di Ernesto Nathan Rogers, direttore delle riviste Domus eCasabella.Ènegli Anni ’50 che la Aulenti si approccia alla filosofia del Neoliberty,una corrente architettonica il cui obiettivo era quello di recuperare letendenze del passato, cercando la morbidezza dellelinee esoprattutto il giusto rapporto di luce, naturale e artificiale,all’interno degli ambienti.Questacorrente si opponeva in modo radicale alle tendenze razionaliste eorganiche,che vedevano i loro principali alfieri nelle forme minimali del Bauhaus ein quelle ispirate alla natura di Frank Lloyd Wright.Nonè un caso dunque che una delle sue prime opere, la cosiddetta "Lampada-pipistrello",sia il risultato di forme armoniose, dalla potente espressività e che siispirano appunto alle ali di questo animale per creare la forma del paralume.Lalampada viene disegnata per Olivetti nel 1965, in occasionedi uno showroom realizzato anche a Parigi.

Il Museo D’Orsay: un classicoesempio di rinnovamento dell’architettura urbana

Semprea Parigi la Aulenti lavorò alla creazione del Museo D’Orsay,inaugurato nel 1986 e ricavato da un’ex stazioneferroviaria della metropolitana, ed è proprio dallacaratteristica struttura ad archi, fatta di vetro e metallo, dadove si diffonde una fantastica luce naturale, che la celebrearchitetto riparte per la sua riconversione.Quivecchio e nuovo convivono in maniera armoniosa: basti pensare infatti al sistemad’aria condizionata e ai dispositivi diinsonorizzazione perfettamenteinseriti nei cassettoni dellavolta,per capire come l’idea della Aulenti fosse quella di basarsi sull’architetturaurbana precedente per poi rinnovarla in maniera semplice e al contempo geniale.Inoltrel’ampiavetrata è servita alla Aulenti per valorizzare alivello d’illuminazione le oltre 4000 installazioni d’arte presenti nelmuseo, in modo tale da creare un’atmosfera dove luce artificiale e naturaleconvivano in perfetta simbiosi, unendo le forze per dare risalto ai capolavoridell’arte custoditi nelle sale.

LoSpazio Oberdan a Milano

Semprepartendo da uno spazio precedentemente costruito la Aulenti realizza a Milano unlavoro di riqualificazione dello Spazio Oberdan, un’area di settecento metri quadridove sono stati ricreate sale espositive a scopi artistici, ma ancheun auditoriumda 200 posti, intitolato alla poetessa Alda Merini.Quisono state ospitate negli anni diverse mostre cinematografiche, oltre cherassegne di carattere culturali organizzate dal Comune e dalla Provincia diMilano.

La facciata delle Ferrovie Nordriqualificazione urbana di Piazzale Cadorna

Semprenella città meneghina viene chiamata a ridefinire lo spazio antistante a PiazzaleCadorna, dove dal 1956 troneggia la stazione delle Ferrovie Nord diMilano, una costruzione austera e dalle linee minimali, che nel progetto dellaAulenti viene integrata a livello cromatico e architettonico con lospazio antistante.Infattila creazione delle nuove pensiline, d’ispirazione ottocentesca, legala facciata eil piazzale grazieall’utilizzo degli stessi colori dei pilastri portanti, cheamplificano la profondità spaziale dello spazzo, delle vetrate edelle strutture.Mail vero fiore all’occhiello della piazza rimane la scultura diClaes Oldenburg e Coosje Van Bruggen, che rappresenta ungigantesco agocon filo colorato e un nodo:un’opera di chiara matrice pop, realizzata a partire da materiali quali acciaio evetroresina,che serve in parte a "svecchiare" l’austerità dei palazzi circostanti,senza però interferire con l’usufrutto degli spazi pedonali e col resto dellearchitetture.Anchein questo caso il progetto della Aulenti altro non fa che migliorare ciò cheprecedentemente è stato installato, integrandolo con la modernità urbana e conla necessità di avere spazi pedonabili e al tempo stesso esteticamente gradevoli.Danotare poi che le pensiline, oltre ad avere la funzione di riparodalle intemperie, servono a filtrare la luce naturale e a preparare alla penombra dellastazione chisi appresta ad entrarvi. L’effetto è quello di essere inseriti in unagigantesca vetrata, dove le insegne luminose dei treni e la luce del soleconvivono in perfetta armonia.Infinesono stati rivisti ance gli accesi alle due fermate dellametropolitana chesi situano sotto la superficie stradale di Piazzale Cadorna, con la presenzadiscreta e funzionale di una copertura che richiama le stesse forme e coloridelle pensiline antistanti la stazione delle Ferrovie Nord.

Il premio alla carriera e lapiazza in zona Garibaldi

L’importanzadel lavoro architettonico di Gae Aulenti assume negli ultimi anni della suavita due manifestazioni simboliche; la prima è il ricevimento del premio allacarriera, che il 16 ottobre del 2012 leviene consegnato dalla Triennale, a pochi giorni dalla sua scomparsa. Ilsecondo invece è un omaggio postumo, vale a dire l’inaugurazione della piazza alei dedicata nel nuovo quartiere Garibaldi di Milano - la quale è al centro delcomplesso della Unicredit Tower - avvenuta il 7 dicembre del2012.



1

SEI IN MANI SICURE

Sono già molte le persone che si sono affidate a noi e che contente del risultato hanno rilasciato recensioni positive e veritiere su di noi. I pareri e le opinioni dei nostri clienti le puoi trovare all'interno di questo sito, su Houzz e sui nostri social.

Lorenzo Pascali 
via Fra Bartolomeo 4, Milano
Avendo già fatto ristrutturare ,con un ottimo risultato, all’ Impresa Perone Building Group S.r.l. un bilocale acquistato a Milano a mia figlia nel 2018...(Leggi tutto) CON FOTO

 

 

Vittorio Scalet
via Inganni 64, Milano
Professionalità, qualità e coerenza in ogni fase della ristrutturazione, dalla negoziazione fino alle ultime rifiniture a valle dei lavori...
(Leggi tutto) 

5

Pier Alessandro Cepollina
Via Crocefisso 1 Milano (Mi)
Professionalità, qualità e coerenza in ogni fase della ristrutturazione, dalla negoziazione fino alle ultime rifiniture a valle dei lavori. Giuseppe Perone ...(Leggi tutto) CON FOTO

 

 

Emanuele Lizza
Viale Piave 21, Milano
Ero alla ricerca di un'impresa di costruzione per ristrutturare completamente un appartamento a Milano, un compito non facile se non si conosce...
(Leggi tutto) 

5
45
4

La Perone Building Group Srl Specializzata nella Ristrutturazione di interni, casa, ufficio, bagno, cucina, grazie al design moderno la professionale esperienza nel mercato e la competenza è una fra le migliori Aziende di Ristrutturazione a Milano

Perone Building Group Srl

Via Santa Sofia 22, 20122 Milano

N° REA 1957744 - P. IVA 07424470966

info@peronebuildinggroup.it

peronebuildinggroup@arubapec.it


 

svg-xmlbase64.svg

Copyright 2019 © By MorpheusDesign

Create a website