Cartongesso: come utilizzarlo per l'arredamento di casa

Quando pensiamo al cartongesso subito ci vengono in mente due lavori tipici di una ristrutturazione d’interni.

Il primo è senza dubbio la creazione di tramezze divisorie, magari per creare un ripostiglio o dividere una stanza grande in due, per ricavarne una per i figli o magari per avere un piccolo studio casalingo.

Il secondo è la realizzazione di controsoffittature, in cui spesso sono annegati dei faretti a LED per creare la giusta illuminazione.

In realtà il cartongesso è un materiale talmente duttile e versatile che il suo utilizzo è sempre più diffuso nella produzione di veri e propri elementi di design, utili per dare un tocco personale agli arredi di casa in modo semplice e veloce.

Vediamo quindi alcuni esempi di come si può creare con il cartongesso qualche cosa di unico, ma soprattutto in grado di coniugare estetica e funzionalità in un’unica soluzione.

Costruire una cantina a parete per riporre le bottiglie

Di solito associamo la cantina del vino a un luogo sotterraneo, spesso anche umido, dove le bottiglie devono riposare al buio per essere conservate alla giusta temperatura.

In realtà, prima di metterle in fresco per essere servite a tavola, possiamo esporre ai nostri ospiti la nostra piccola enoteca semplicemente realizzando una parete in cartongesso con delle aperture di forma circolare, utili per infilare le bottiglie al loro interno e mantenerle in posizione orizzontale.

La forma rotonda creerà quindi un’alternanza di pieni e vuoti a parete, donando dinamicità al luogo in cui verrà installata – di solito una zona giorno o una cucina.

Addirittura potrete scegliere di realizzare fori di diametro diverso, per creare un effetto casuale molto chic, che somiglia alla carta da parati a pois, col vantaggio di poter sfruttare il motivo grafico per riporre le vostre bottiglie di vino pregiato, che faranno bella mostra di sé all’interno del salotto.

Creare un camino a incasso

Altra soluzione molto di moda è quella di creare con il cartongesso l’alloggiamento per un camino a gas o elettrico, che nasconderà la canna fumaria alla vista e che irradierà il suo calore in tutto il soggiorno.

Il vantaggio di questa soluzione è che il cartongesso è un materiale ignifugo e soprattutto in grado di resistere alle alte temperature, specie se abbinato all’utilizzo di lastre in silicato di calcio, utili per schermare la struttura di base dalla bocca del camino, dove i gradi salgono di parecchio.

Una cappa di design per la vostra cucina

Molto simile per certi versi alla creazione del camino, la cappa della cucina può assumere forme squadrate e lineari, che fungeranno al contempo da elemento funzionale e di design, specie se inserite in un contesto open space, dove una cucina a isola o a penisola diviene uno degli elementi focali della zona giorno.

In pratica basterà collegare la struttura in cartongesso al soffitto e farla scendere fino alla giusta altezza dai fuochi, in modo tale da aspirare i fumi delle pietanze cucinate ed eliminare con efficacia gli odori sgradevoli.

Se volete osare qualcosa in può potete anche dotarla di faretti a incasso, utili per illuminare i fornelli e creare ulteriore dinamismo all’interno del vostro open space.

cartongesso

Una libreria sospesa per separare la zona giorno dalla cucina

Se non vi piacciono le soluzioni open space pure, potreste pensare di delimitare il soggiorno dalla cucina con una libreria sospesa in cartongesso, che potrà agganciarsi con tiranti d’acciaio al soffitto e scendere fino a pochi centimetri da terra.

Questa soluzione è utile e al tempo stesso può creare giochi di luce e forme molto particolari: infatti può essere realizzata a partire da strutture romboidali e/o curvilinee, che potranno ospitare libri e suppellettili di ogni tipo in spazi di varie misure.

L’unica problematica da tenere in considerazione è il peso della struttura in cartongesso, che dovrà essere sorretta da cavi d’acciaio e ganci al soffitto in grado di sopportare sia la libreria che gli oggetti che verranno risposti sulle sue scaffalature.

Una parete attrezzata per incassare la TV

Una soluzione tipica del design d’interni col cartongesso è la creazione della cosiddetta parete attrezzata, ossia una struttura che prevede lo spazio in cui inerire il televisore e tutti gli hi-fi per l’intrattenimento degli ospiti all’interno della zona giorno.

Anche qui però potrete scegliere forme sinuose, oppure geometrie spezzate per creare dinamismo a parete e al contempo svolgere la funzione di arredo e di contenimento da voi auspicata.

Un parapetto in cartongesso per le scale

Elemento decisamente più funzionale che di design, il parapetto delle scale che conducono al piano superiore di casa vostra può essere realizzato a partire da lastre in cartongesso, che al contrario di altri materiali – come ad esempio vetro e metallo – hanno una miglior capacità di adattarsi al disegno della rampa.

Infatti indipendentemente dal fatto che la vostra scala sia a chiocciola, oppure segua una curvatura più ampia, il cartongesso seguirà la sua linea alla perfezione, fungendo da barriera di protezione solida e robusta.

Questa soluzione è l’ideale in caso abbiate in casa dei bambini piccoli, poiché potrete creare un’altezza a misura del parapetto, in grado di evitare che loro si sporgano verso l’esterno.

Creare giochi di luce e di volume con i controsoffitti

Se in apertura abbiamo detto che la creazione di controsoffitti è una soluzione classica nell’utilizzo del cartongesso nell’ambito della ristrutturazione, quello che forse non sapete è che si possono creare giochi d’illuminazione e di volume molto interessanti.

Ad esempio potrete decider letteralmente di “tagliare” una porzione a misura del soffitto per creare uno spazio in cui incassare delle strisce a LED, la cui lama di luce fenderà l’ambiente e creerà un contrasto di luci ed ombre molto scenografico.

La forma dei tagli è a vostra completa discrezione, il che significa poter creare linee curve, spezzate, o più semplicemente fenditure rettilinee orizzontali, verticali o diagonali rispetto alla superficie.

Altro utilizzo interessante del cartongesso nei controsoffitti è la possibilità di creare delle volte cassettonate, ossia con pieni e vuoti che si alterneranno lungo tutto il soffitto della vostra stanza.

In questi vuoti potete inserivi dei lampadari, incassare dei faretti, o più semplicemente dipingere il loro interno con colori fantasiosi e diversi tra loro, in modo tale da creare contrasti dinamici sia a livello cromatico che volumetrico.