10 ispirazioni per la tua ristrutturazione dalle case dei VIP (2018)

Oggi ci improvvisiamo un blog di gossip: Perone Building Group vi porta in questo articolo nelle case dei VIP! I divi italiani, ma soprattutto quelli USA e UK, hanno una passione per le dimore strabilianti e costose, dove ogni dettaglio dell’arredamento è curato e nulla, davvero, viene lasciato al caso. Si possono trarre delle ispirazioni  utili per i propri interni guardando le loro case? Assolutamente sì! Se stai cercando qualche consiglio utile al proposito, oggi siamo qui proprio per darti alcuni suggerimenti al proposito e per guidarti in un piccolo viaggio alla scoperta delle case di alcuni super VIP! Cosa aspetti a partire con noi?

Una stanza con il trampolino? Benvenuti a casa Gates!

Bill Gates è da diversi decenni uno degli uomini più ricchi del mondo oltre che un genio assoluto dell’imprenditoria e un filantropo. Nella sua casa a Medina (siamo vicino a Washington), una tenuta per la cui costruzione sono stati necessari ben 7 anni (e mezzo milione di metri cubi di legname) è presente una stanza con un trampolino e un soffitto di 6 metri. Non si hanno informazioni ufficiali sulle misure del trampolino, ma di sicuro c’è che si tratta di una scelta super-creativa per chi vuole tenersi in forma tra le mura domestiche. Certo, avere tutto quello spazio in una casa normale è molto difficile. Se non si ha intenzione di rinunciare all’esercizio fisico domestico, si può attrezzare una stanza dell’abitazione a palestra.
Avere lo spazio per una fitness room è bellissimo ed è molto interessante anche arredarla. Il nostro consiglio è di non trascurare lo stile anche in questo caso, il che significa partire dalla scelta del colore dominante. Ci si può orientare sul bianco, ma anche su cromie notoriamente in grado di stimolare il buonumore e il rilascio di endorfine, come per esempio il verde.

Ovviamente esistono anche delle tinte da evitare e tra queste ricordiamo il rosso, che potrebbe causare fastidio a chi è nel pieno dell’allenamento cardio fitness.

casa bill gates

Il fondatore di Microsoft ha una casa estremamente eccentrica, molto in linea con la sua personalità geniale e stravagante

 Il soggiorno classico di Taylor Swift

Quando si parla di arredamento, esistono dei veri e propri evergreen al cui fascino neppure i super vip riescono a resistere. Uno di questi è senza dubbio il soggiorno classico, con il caminetto scoppiettante davanti al quale sistemarsi per leggere un libro o chiacchierare con gli amici o la famiglia dopo una lunga giornata di lavoro. Possiamo ritrovare tutto questo nella villa che la cantante Taylor Swift possiede a Beverly Hills. Se sei alla ricerca di qualche consiglio per arredare un soggiorno classico, ti ricordiamo l’importanza di non caricare troppo l’insieme dal punto di vista cromatico. Due, massimo tre colori dominanti vanno benissimo! Se tra i tuoi obiettivi c’è anche quello di mettere in risalto il camino, ti suggeriamo di scegliere un bel tappeto, attorno al quale sistemare in maniera possibilmente ordinata poltrone e divani.
In questo modo, il calore del fuoco sarà assoluto protagonista dell’ambiente living, esaltandone le peculiarità funzionali principali. I più fashion victim potrebbero poi provare a fare il passaggio da questo stile ad un ambiente Shabby Chic, che riprende e rivisita tutti questi elementi classici.

caseIl Il fascino del bianco

Un altro grande classico, davvero irrinunciabile quando si parla di arredamento curato nei minimi dettagli, è il bianco, la cui purezza riesce sempre a incantare. A celebrarne la bellezza ci pensano anche le case dei VIP, come per esempio quella dell’ex One Direction Louis Tomlison. La sua magione, che è stata dimora anche di celebrities come Cindy Crawford e i Rolling Stones, ha un living dove domina proprio la luminosità del bianco, “spezzata” da grigio e beige.

Viva la pop art!

Nell’ormai non vicinissimo 2013, il cantante Pharrell Williams ha messo in vendita un attico da record a Miami. Situata al 40° piano della Bristol Tower, la dimora è diventata famosa anche per la presenza di una nutrita collezione di opere di pop art, che non sono state messe in vendita assieme alla casa. Giusto per fare qualche nome degli autori, ricordiamo Keith Haring e Takashi Murakami. Da questo spunto si possono trarre dei consigli molto interessanti per arredare con la pop art, senza per forza spendere cifre folli. Iniziamo a ricordare, per esempio, la possibilità di dare spazio alle meravigliose linee sinuose dello stile optical, che possono essere valorizzate con una parete dal colore particolarmente vivace.

Vanno ricordate poi i motivi a bolle concentriche e pois, che conferiscono maggiore vivacità all’insieme e danno quell’allegria che la pop art riesce sempre a portare. Questo è specialmente vero negli ambienti costruiti sull’impronta minimal.

case

Il lusso di Leonardo DiCaprio a Palm Springs

Quando si parla di case dei VIP, è impossibile non chiamare in causa la residenza di Leonardo DiCaprio, un luogo di lusso assoluto in quel di Palm Springs. Osservando i numerosi scatti presenti online, ci si accorge che la dimora è arredata con oggettivo gusto. Tra le varie stanze, spicca indubbiamente la red room, una camera da letto che può essere affittata a 4.500 dollari a notte. Il rosso è una scelta senza dubbio particolare per una stanza da letto. Secondo la cromoterapia, i colori troppo vivaci sono poco indicati per i luoghi dedicati al riposo, alla concentrazione o al relax. Se non si ha intenzione di “strafare” come ha fatto il divo di Revenant, si possono scegliere cromie forti solo per alcuni elementi o accessori. Cosa ne dici, per esempio, di acquistare biancheria da letto Ultra Violet, il colore Pantone del 2018?
Si tratta senza dubbio di un’ottima scelta! La possibilità di includere colori forti in camera da letto non è l’unico spunto che ci regala la casa di Leonardio DiCaprio a Palm Springs. Grazie a questa dimora lussuosa costruita nel 1965, impariamo anche che, dosando sapientemente il calore del legno, è possibile ottenere degli effetti davvero speciale, creando ambienti living rilassanti dove includere anche altre cromie, come per esempio il grigio.

case

Sedie vintage con gli schienali in vimini? Perché no!

Entriamo ora in un’altra casa VIP, per riscoprire assieme il fascino che possono avere le sedie con gli schienali in vimini. Lo facciamo “esplorando”, anche se virtualmente, qualche angolo della casa delle sorelle Kardashian. Negli ambienti living, troviamo delle deliziose sedie vintage firmate da Pierre Jeanneret, diventato famoso per aver ideato alcuni oggetti in alluminio e in legno che hanno fatto la storia del design mondiale (qui poi vederne alcuni).

Molto amate dalla socialite Kim Kardashian e dalle sue altrettanto celebri sorelle, queste sedie possono essere gestite in diversi modi. Si possono sistemare attorno a un grande tavolo di legno in sala da pranzo, ma anche in studio attorno a un tavolo rotondo sul quale lavorare durante il giorno.

Non c’è che dire: dalla casa di super VIP come le sorelle Kardashian è possibile trarre consigli davvero interessanti per arredare. Il primo riguarda appunto l’importanza di recuperare pezzi vintage. Per farlo, non è necessario spendere cifre folli. Basta dare un’occhiata in cantina (sì, non stiamo scherzando), ma anche ricordare che molti elementi di arredo vintage sono prodotti disponibili su larga scala e riattualizzati nel corso del tempo dai vari brand e dai loro designer di fiducia. Lo stesso vale per i complementi e gli accessori! I pezzi che hanno fatto la storia del design, infatti, sono in gran parte disponibili in commercio ancora oggi!

L’intramontabile fascino del riuso

Quando si parla di arredamento per interni in grado di incantare, per forza di cose bisogna chiamare in causa il riuso. Per fortuna, al giorno d’oggi, siamo sempre più attenti al recupero di pezzi che, al di là del loro stile, possono avere una nuova storia tra le mura di casa.

Questo approccio molto importante possiamo impararlo anche da una VIP regina della musica anni ’80, ossia Cyndi Lauper. La sua casa per più di 30 anni, una dimora situata in North Stamford, è caratterizzata dalla presenza di piccole delizie come la cucina con vecchi sedili del treno di recupero. Non lo trovi un angolo meraviglioso per fare colazione e iniziare la giornata con il massimo dell’energia?

casa cyndi lauper

Stile italiano, mon amour

Lo stile italiano ha sempre il suo perché e a ricordarcelo ci pensa anche la casa che l’attrice premio Oscar Halle Berry ha messo in vendita a quasi quattro milioni di dollari. La dimora si trova a Hollywood ed è caratterizzata da ambienti indoor arredati con gusto e raffinatezza. Troviamo per esempio una meravigliosa cucina a isola, scelta molto comoda per chi ha a disposizione spazi ampi, ma anche un bagno contraddistinto da un’impostazione cromatica davvero particolare. Il colore dominante, infatti, è il nero. Questo semplice spunto ci insegna che, quando si progetta l’arredamento del bagno, è fondamentale mettere in primo piano la creatività e andare oltre a colori “classici” come il blu e il verde, che richiamano l’elemento dell’acqua.

Sulla loro bellezza non si discute, ma è anche il caso di ricordare che, in un ambiente indoor deputato al relax come il bagno, è bello “lasciarsi un po’ andare” e scegliere sull’onda della creatività, senza paura di aprire la porta a opzioni estetiche diverse dal solito. Sì, in poche parole ti stiamo consigliando di uscire dalla tua zona di comfort e di “giocare” con i colori e gli stili, dando vita a un luogo dove stare bene innanzitutto, senza pensare subito a stupire gli ospiti.

Rimanendo sempre nella meravigliosa casa di Halle Berry, possiamo notare un raffinato omaggio al vintage anche negli ambienti outdoor, con delle chaise longue sistemate a bordo piscina che si distinguono per una cura dei dettagli davveo interessante. Cosa ci insegna questo? Semplicemente a prenderci cura degli ambienti outdoor se abbiamo la fortuna di averli. Non importa che si parli di un giardino, di un terrazzo o di un piccolo balcone. La casa è fatta anche di questi angoli, che rispecchiano perfettamente i gusti di chi la abita e permettono di vivere dei momenti di relax speciali con chi si ama!

case

Da villa mozzafiato a hotel di lusso

Ami scoprire le stranezze stilistiche dei VIP? Un soggiorno presso la villa appartenuta allo stilista Gianni Versace può fare al caso tuo! La dimora di Miami Beach, tornata agli onori della cronaca dopo 20 anni grazie alla contestatissima nuova stagione di American Crime Story, è infatti diventata un hotel di lusso. Quello che colpisce quando si ammirano gli interni della dimora del celebre stilista, sono senza dubbio i colori sgargianti e il mood “barocco” che contraddistingue da sempre la cifra stilistica della maison.

Chi non avesse voglia, tempo o disponibilità economica per un soggiorno anche breve, può apprezzare le atmosfere delle villa del celebre stilista grazie al ristorante e al bar. Non è fantastico anche il solo pensiero di bere un drink in un ambiente decorato con il motivo della greca, fondamentale per l’universo creativo e stilistico del celebre designer? Assolutamente sì!

Anche in questo caso, è possibile trarre degli spunti molto interessanti, che ci aiutano a ricordare quanto creatività e coraggio siano immportanti per arredare al meglio la casa.

case

Soffitti in legno e a cassettoni? Yes, we can!

Quando si progettano l’arredamento e lo stile della casa, è fondamentale prendere in considerazione anche i soffitti. Anche se capita spesso di non avere la loro estetica in cima ai pensieri, è bene sapere che sono importantissimi, in quanto fanno da “cornice” agli ambienti indoor e possono risultare decisivi per la loro atmosfera.
Dall’esempio delle case VIP possiamo imparare molto anche da questo punto di vista. Da citare, in questo caso, è la dimora di un incontrastato sex symbol e divo musicale come Lenny Kravitz. La sua ex dimora di Miami, messa in vendita lo scorso anno a 16 milioni di dollari (l’offerta iniziale era pari a 25 milioni), è caratterizzata dalla presenza di ambienti indoor, con suggestivi soffitti in legno e a cassettoni. Nel primo caso, è possibile notare che la scelta non toglie nulla alla bellezza di un ambiente dedicato al relax, che riesce ad avere un grande respiro anche grazie agli archi che lo separano dal resto della casa.
impresa edile milano ristrutturazioni

Come ristrutturare casa ispirandosi allo stile dei VIP

Quando ci chiedono un preventivo per un lavoro di ristrutturazione di una casa o di uno spazio commerciale e come riferimento a cui ispirarsi forniscono la casa di un VIP della musica o del cinema, ricordiamo sempre l’importanza di introdurre personalizzazioni. Molto spesso, come ti sarà chiaro da queste righe, le case dei VIP sono fortemente connotate dal punto di vista stilistico. Bisogna quindi approcciarsi alla ristrutturazione con un atteggiamento di “ricerca”, ricordando sempre che, visto che si parla di spazi abitativi o commerciali, quindi profondamente legati all’identità di un brand, è fondamentale connotarli e dare loro quel quid in grado di trasmettere unicità.

In poche parole, la casa del VIP di turno può essere utilizzata come modello, ma è bene metterci del proprio. Ovviamente, per ottenere risultati interessanti, il consiglio migliore è quello di farsi guidare dall’interior designer assegnato dall’impresa. Il mondo dell’edilizia è molto complesso e caratterizzato dalla presenza di figure con skill molto diverse tra loro. Un aspetto che ci teniamo a sottolineare quando proponiamo il nostro servizio Renovation House®, riguarda proprio la possibilità di accedere alla consulenza di numerosi professionisti, coordinati dal Project Manager ma in grado di dare il massimo, ciascuno nel proprio specifico campo di esperienza.

renovation house milano ristrutturazione

I vantaggi di un servizio di ristrutturazione chiavi in mano

Quando si decide di ristrutturare la propria casa, il proprio spazio commerciale o una struttura ricettiva prendendo come esempio lo stile della dimora di un VIP, il servizio chiavi in mano può risultare molto vantaggioso. Vediamo assieme i motivi principali. Iniziamo prima di tutto a ricordare che, quando si nomina questo approccio, si inquadra un percorso in cui il cliente è accompagnato fin da quando prende contatto per esporre il suo punto di vista. Come già ricordato, viene assegnato un Project Manager e si mette a disposizione un team di professionisti in grado di seguire in ogni fase. Chiaramente, si mette sempre in primo piano la sicurezza. Il mondo delle ristrutturazioni è infatti molto complesso e, soprattutto, i lavori sono sempre esposti a rischi per le maestranze. Con un servizio chiavi in mano come il nostro Renovation House®, non c’è da preoccuparsi da questo punto di vista. Se, troppo spesso, molte imprese lasciano quasi al caso il nodo sicurezza, noi forniamo tutta la documentazione relativa agli adempimenti normativi, così come le carte della polizza assicurativa.

L’obiettivo, infatti, è quello di far dormire sonni tranquilli ai committenti, che devono essere consapevoli di aver affidato il lavoro di ristrutturazione a un’impresa attenta in tutto e per tutto alla legge.

Il sopralluogo, il primo passo del percorso di ristrutturazione

Un momento senza dubbio importante in qualsiasi iter di ristrutturazione è il sopralluogo, durante il quale è possibile interagire con Project Manager e maestranze, oltre che immaginare come potranno essere gli spazi una volta terminati i lavori . Quando i clienti ci chiedono informazioni pratiche utili sul primo sopralluogo – il nostro servizio ne prevede anche un secondo a lavori in corso – ricordiamo sempre l’importanza di fare tutte le domande possibili, soprattutto sul nodale aspetto della sicurezza. Il committente, infatti, è responsabile in prima persona di questo punto.

Il dopo ristrutturazione

Ora, senza dubbio, starai immaginando la tua casa terminata. Siamo sicuri che in testa tu abbia già una visione del risultato dei lavori di ristrutturazione e della fine di un percorso ispirato alla dimora del tuo idolo musicale o del protagonista del tuo film preferito. Un altro aspetto che teniamo molto a sottolineare quando parliamo del nostro servizio riguarda proprio il post ristrutturazione.

La soddisfazione e la gioia come già detto sono grandi e noi ogni volta siamo onorati di essere parte di momenti così importanti per i nostri clienti. In questa fase, però, possono comunque esserci delle piccole criticità. Veniamo incontro anche in questo caso, garantendo un’assistenza che va dai 24 ai 36 mesi.

Contattaci ora

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio alla scoperta di alcune delle più bizzarre e creative case dei VIP. Se gli spunti che abbiamo presentato ti hanno solleticato la creatività, non possiamo che esserne felici. Adesso, non ti resta che contattarci per chiedere maggiori informazioni sul nostro servizio di ristrutturazioni chiavi in mano a Milano e provincia. Ti risponderemo il prima possibile, felici di presentarti la nostra proposta, che ha diversi fiori all’occhiello. Giusto per ricordarne uno, ricordiamo la nomina del Project Manager, per non parlare dei professionisti selezionati che si occuperanno di ogni singolo dettaglio dei tuoi interni.

Cosa aspetti a dare un nuovo e meraviglioso volto alla tua casa? Scrivici adesso per illustrarci le tue esigenze!