Copritermosifone: come sceglierlo, consigli sui colori e soluzioni alternative

Dopo aver ristrutturato casa, arriva il momento di concentrarsi bene sui dettagli dell’arredamento. Questo significa, in molti casi, dare un nuovo volto a degli elementi impiantistici che, di base, non sono il massimo dal punto di vista estetico.

I caloriferi sono compresi in questo elenco. Come renderli speciali? Con un copritermosifone di design. Se volete scoprire qualche consiglio utile al proposito, seguiteci nelle prossime righe.

Le caratteristiche del copricalorifero perfetto

Quando si parla del copritermosifone, è il caso di prendere in considerazione, prima del design, le caratteristiche strutturali.

Il miglior copricalorifero possibile deve essere traspirante. In questo modo, infatti, è possibile massimizzare la resa termica.

In generale, il copricalorifero deve prevedere una zona libera all’altezza del pavimento. Data questa doverosa premessa, non rimane che scoprire i consigli migliori per copritermosifoni d’impatto dal punto di vista estetico.

Attenzione ai colori

I colori del copritermosifone devono armonizzarsi perfettamente con il resto dell’arredamento. Si può giocare molto esteticamente da questo punto di vista.

Per capirlo basta fare l’esempio dello stile scandinavo, caratterizzato dalla presenza di cromie chiare e luminose. In questo caso, può essere utile scegliere un copricalorifero in legno – anche questo materiale è essenziale nello stile di arredamento ispirato ai Paesi nordici – meglio se di un colore pastello.

Un’idea? Un bel copritermosifone azzurro pastello, ideale per una stanza arredata con una predomoninanza di bianco.

Copricalorifero ecologico? Yes, you can!

Chi ama l’arredamento in ottica sostenibile, può perseguire i suoi obiettivi anche con semplici dettagli come il copricatermosifone.

Di consigli in merito ce ne sono davvero tanti da seguire. Giusto per citarne uno, ricordiamo la possibilità di realizzare un copritermosifone in pallet di legno.

Scelta semplice ma d’impatto, è perfetta per chi ama lo stile Shabby Chic. Non è bellissima come idea? Cosa ne dite?

Cover calamitate

Un’altra idea molto interessante quando si parla di copritermosifoni di design è la cover calamitata. Soluzione versatile – si può adattare a diversi stili di arredamento – è una placca realizzata con un materiale perfettamente resistente.

Un altro vantaggio di questa soluzione è la possibilità di scegliere una soluzione personalizzata dal punto di vista estetico.

Giusto per citare qualche effetto, è possibile ricordare quello che ricorda il muro di mattoni, così come le placche tinta unita.

Ah, ovviamente è possibile trovare anche delle placche caratterizzate dalla presenza di foto.

copritermosifone

Copritermosifoni… e non solo!

Il copritermosifone non è l’unica soluzione da prendere in considerazione quando si ha intenzione di mascherare il calorifero.

Esistono anche altre alternative interessanti, come per esempio la semplice sistemazione di una mensola sopra il calorifero.

Un’ottima idea è quella della scelta di una mensola in legno, da armonizzare con il resto dell’arredamento. Sempre a corto di soluzioni? Potete scegliere una mensola copritermosifone con ganci attaccapanni. Questa opzione è perfetta per l’ingresso e per appendere le borse quando si rientra a casa.

Le idee congeniali in situazioni del genere sono davvero tantissime! Tra queste è possibile ricordare le nicchie in cartongesso, da realizzare con l’obiettivo di alloggiare il radiatore.

Potere alla creatività!

Quando si ha a che fare con la scelta del copritermosifone e delle altre soluzioni per mascherare il calorifero, è fondamentale dare il giusto spazio alla creatività.

Le soluzioni al proposito sono tanto semplici quanto d’impatto. Giusto per ricordarne una, possiamo citare sempre la mensola e la possibilità di renderla protagonista di un angolo bar!

Cosa ne dite di posizionare sopra il calorifero un tavolino da addossare alla finestra e sopra il quale sistemare un vaso con una pianta.

Amici animali

Le alternative per rendere speciale l’angolo del termosifone sono davvero tante! Si parla di copritermosifone, ma anche di… cucce per gli amici animali!

Da un po’ di tempo a questa parte, sono sempre più popolari le cucce sospese per gatti, da appendere al calorifero per creare angoli meravigliosi e soprattutto rilassanti per quelli che, a tutto gli effetti, sono dei membri della famiglia.

Comodità prima di tutto

Per concludere, è il caso di ricordare che, anche in questo caso, è utile mettere in primo piano la comodità. Qualche esempio? La possibilità di scegliere un copritermosifone utile per stendere gli asciugamani. In questo modo si riesce sia a coprire il calorifero, sia ad ottimizzare gli spazi senza sacrificare l’estetica.

Non c’è che dire: arredare la casa dopo averla ristrutturata è a dir poco divertente! Anche la scelta del copritermosifone può rivelarsi una meravigliosa impresa creativa!

Provare per credere! Vi accorgerete che quello che sembra un semplice dettaglio può invece fare la differenza.