Cucina Country Chic, come progettarla ed arredarla quando si ristruttura

Ah, la cucina! Questo ambiente indoor, al centro di una vera e propria esplosione d’interesse mediatico soprattutto a Milano, città di innovazione e sguardo aperto verso il futuro, è amatissimo da chiunque curi nel dettaglio l’arredamento della casa e la sua atmosfera generale. Da un po’ di anni a questa parte, ribadiamo, quando riceviamo richieste relative a ristrutturazioni a Milano, ci troviamo ad affrontare i desideri di chi non vuole assolutamente mettere in secondo piano l’estetica della cucina, l’impatto ambientale dell’arredamento e l’armonia dei colori.

L’approccio country chic è perfetto in questi casi. Si trova infatti a metà tra lo stile squisitamente Shabby e le peculiarità del rustico. Sì, hai capito bene: questo approccio non ha un filo conduttore unico e, forse per questo, è ancor più affascinante. In linea di massima, la cucina country chic è ideale per le case di campagna. Tra le scelte materiali che contraddistinguono il percorso di chi opta per questo stile, troviamo senza dubbio il calore della pietra. Non manca, ovviamente, il legno, un materiale che ci accompagna per tutta la nostra vita! Come vedremo tra poco assieme, nella cucina country chic non manca una spiccata attenzione all’illuminazione. L’obiettivo, infatti, è creare un’atmosfera accogliente, avvolgente per la precisione.

Queste pillole, come già detto, sono solo un’introduzione preliminare ai consigli dedicati a chi, come te, vuole ristrutturare la cucina dandole un volto country chic. Se stai cercando consigli in merito e vuoi migliorare il volto della tua casa appena ristrutturata, seguici nelle prossime righe. Abbiamo creato una guida completa per accompagnarti alla scoperta di uno stile che merita davvero tanta attenzione!

cucina country chic

Lo stile Country Chic può incontrare lo stile di Milano, molto più urbano, dando vita a spazi unici

Giochi di accostamenti

Accostare tra loro diversi materiali e colori può essere in qualche modo rischioso quando ci si muove nel mondo dell’arredamento. Se si punta ad arredare in stile country chic la cucina, è necessario aprirsi agli accostamenti cromatici e materiali.
Come ricordato poco fa, molto importante in questi casi è il ruolo della pietra, il cui calore si sposa perfettamente con le piastrelle. Quali scegliere? Quando ci fanno domande in merito, chiamiamo ovviamente in causa l’abilità dei nostri interior designer. Una delle scelte più gettonate in questi casi è senza dubbio la maiolica bicolor. Molto spesso, le preferenze di clienti e designer cadono sul mix tra bianco e blu, un grande classico che ha sempre il suo perché, anche nelle case più moderne.

Ovviamente, dopo i giochi di accostamenti, arriva molto altro di bello. Quando si parla di cucina country chic, infatti, è necessario dare spazio anche alle idee riguardanti la cappa. Questo spazio può assumere anche delle valenze estetiche.

Chi ama lo stile country chic non disdegna infatti la possibilità di creare un ripiano pensile, con l’obiettivo di riporre oggetti utili in cucina e, perché no, anche qualche soprammobile ornamentale o foto di famiglia. Insomma, con l’approccio country chic, la cucina può diventare un meraviglioso angolo di intimità, dove dare spazio alla creatività e, nel contempo, custodire quei ricordi fondamentali per stare bene.

interior design milano country chic

Lo stile Country Chic è contraddistinto da giochi di contrasti che, specie quando la luce filtra nella cucina da una finestra affacciata sulle vie trafficate di Milano, creano atmosfere incredibili

Cucina country chic? Sì, ma con uno sguardo al presente

Lo stile country chic valorizza l’atmosfera di tempi andati, quando la cucina era al centro della vita della casa. Come già detto, in qualche modo tutto questo sta ritornando, ma con uno sguardo al presente e, perché no, anche al futuro. A dimostrarlo ci pensano le numerose alternative estetiche che si possono considerare quando si include la cucina country chic in un open space. In questo caso, si abbraccia una soluzione considerata tra le più attuali. Apprezzato soprattutto dai giovani, l’open space salotto – cucina può essere reso ancora più accogliente includendo una cucina country chic. Molto interessante, quando si progetta il tutto, è giocare sui contrasti.

Nella parte living si possono introdurre degli elementi in stile industrial. In cucina, invece, si può continuare a dare spazio alla magia del legno e al calore della pietra.

Viva i contrasti

La nostra vita è fatta di contrasti e questo, in qualche modo, la rende speciale. I contrasti riguardano i nostri rapporti con le persone, le passioni e, ovviamente, anche tutto quello che ruota attorno alla casa. Possiamo capirlo anche grazie alla cucina country chic, un ambiente dove è possibile far convivere elementi country ed elementi Shabby Chic. Nel primo caso, si parla soprattutto di legno e mattoni a vista. Nel secondo, invece, abbiamo a che fare con elementi inconfondibili come i colori tenuti e i mobili decapati.

Cucina country chic? Una scelta perfetta per tutti gli spazi!

Molto spesso, quando si progetta la casa dopo la ristrutturazione, capita di avere timore a lasciarsi andare dal punto di vista creativo, soprattutto per via degli spazi. Diverse volte, dopo aver terminato un lavoro di ristrutturazione, ci è capitato di avere a che fare con clienti convinti di avere cucine troppo piccole per potersi sbizzarrire con l’arredamento e le scelte di interior design. Questo non è affatto vero. Almeno, non lo è sempre. Esistono casi come quello della cucina country chic, in cui è possibile giocare con i dettagli dell’arredamento valorizzando al massimo questa scelta stilistica. Per capirlo, basta pensare al fatto che, tra le varie opzioni disponibili, troviamo quella dei mobili in legno. Orientarsi verso una cucina caratterizzata da questo materiale come scelta esclusiva per gli elementi d’arredo significa creare un ambiente caldo e accogliente anche in pochi metri quadri.

Scegliendo bene le essenze, si riesce tranquillamente a evitare di rendere l’insieme troppo pesante dal punto i vista visivo. Chi pensa che questa soluzione sia poco adatta a uno spazio abitativo in una città all’avanguardia come Milano deve ricredersi. Il legno è un materiale che ci accompagna da sempre e che può essere attualizzato in tantissimi modi. Uno di questi, per esempio, consiste nell’aggiungere all’arredamento della cucina degli sgabelli, ideali per l’aperitivo veloce ma anche per i momenti, meravigliosi, in cui si cucina con i propri bambini.

Cucina country chic ed elementi moderni? Certo che si può!

Quando si parla di cucina country chic, è necessario ricordare che non per forza tutto il locale deve essere improntato su questo stile. A volte, per affascinare l’ospite, bastano anche dei piccoli elementi nell’ambito di una cucina moderna. Capita spesso – e ve lo confermiamo sulla base dei commenti e delle preferenze dei nostri clienti – di avere a che fare con persone intenzionate a dare un volto innovativo a questo ambiente, senza però rinunciare a squisiti dettagli country chic, come per esempio le tende color pastello caratterizzate da decorazioni floreali.

L’elenco di consigli dedicati a chi vuole inserire dei dettagli country chic in una cucina moderna non finisce certo qui! Come non ricordare, per esempio, la possibilità di accostare il calore del legno con la purezza di mobili bianchi. Questo approccio bimaterico, è ideale per chi vuole creare in cucina un ambiente arioso e fresco, perfetto per chi ama passare del tempo tra i fornelli o assieme alle persone più care. In questi casi, è molto importante imparare a gestire bene le palette cromatiche. Un consiglio interessante a tal proposito consiste nel concentrarsi sui toni dell’azzurro, un colore allegro ma comunque molto rilassante, davvero perfetto per creare un’atmosfera piacevole in cucina.

Come arredare la cucina country chic di un cottage

Chi ha la fortuna di avere un cottage, molto spesso sceglie lo stile country chic per la cucina. Quali sono i consigli più utili in questo caso? Tra i suggerimenti dati dagli interior designer troviamo senza dubbio l’utilizzo del legno. Per rendere ancora più suggestivo l’ambiente, si consiglia di includere anche elementi che nulla hanno a che fare con lo stile country chic. Un esempio? Un lampadario in vetro dalle linee avveniristiche e moderne. Tra i brand che propongono soluzioni utili in merito è possibile ricordare Foscarini, un marchio che ha fatto della creatività e degli accenti decorativi un vero e proprio elemento distintivo.

Un capitolo importante da aprire quando si parla dei consigli a chi vuole arredare la cucina in stile country chic riguarda il caso, molto specifico, di chi ha appena acquistato un appartamento completamente nuovo e deve progettarlo da zero. Cosa fare in queste situazioni? Come già detto, bisogna innanzitutto non aver paura di dare spazio allo stile country chic. I mobili rustici possono essere associati a elementi decisamente più moderni, come per esempio i frigoriferi hi-tech. In questi casi, contano tantissimo le finiture, che devono essere studiate nel dettaglio in modo da armonizzarsi alla perfezione con gli elementi più attuali.

Se si ha sufficiente spazio, nulla vieta di dare spazio a scelte esteticamente molto gradevoli, come per esempio la cucina ad isola.

I colori migliori per la cucina country chic

La cucina country chic è un luogo speciale, caratterizzato da dettagli che saltano subito all’occhio dell’ospite. A rendere il tutto ancora più affascinante ci pensano le scelte cromatiche. Quali sono le più congeniali? In primo piano troviamo senza dubbio il giallo. Colore che racconta storie di allegria, forza e vitalità, il giallo è un leitmotiv che torna spesso quando si parla di cucina country chic. Si può usare per gli elementi d’arredo e gli elettrodomestici, ma anche per le pareti.

Ovviamente non si tratta dell’unica opzione possibile. Molto importante, per esempio, è fare un cenno anche al grigio. Soluzione ideale per chi ama mettere in primo piano la raffinatezza in cucina e non solo, viene spesso associata al bianco. Il mix in questione è davvero fantastico, ideale per una casa che omaggia lo stile country chic, dando spazio anche a un’eleganza unica nel suo genere, grazie a un insieme esteticamente più leggero proprio grazie all’associazione tra queste due cromie.

Anche il bianco, chiaramente, ha il suo perché quando si parla di cucine country chic. Per arricchire il tutto dal punto di vista visivo, si possono aggiungere delle vetrinette e degli elementi caratterizzati da colori più scuri. Capita spesso, per esempio, che si scelga la cappa nera per una cucina country chic caratterizzata dalla prevalenza di elementi bianchi.

I suggerimenti per i colori della cucina country chic non finiscono certo qui! Questo ambiente può essere reso ancora pià caldo e accogliente grazie a piastrelle colorate, caratterizzate dalla presenza di cromie come il giallo e l’azzurro. Queste tinte devono essere bilanciate perfettamente, in modo da riuscire a creare degli armoniosi contrasti con le finiture del legno. Per rendere l’insieme ancora più speciale, si può aggiungere anche un altro elemento classico della cucina country chic. Di cosa stiamo parlando? Della piattaia, che può essere resa ancora più protagonista dell’arredamento aggiungendo ovviamente dei piatti, meglio se nei toni del blu.

ristrutturazione cucina milano country chic

Viva gli accessori

Dopo i consigli dati nei paragrafi precedenti, arriva il momento di entrare nel vivo della progettazione della cucina country chic parlando degli accessori. Quali sono i migliori da considerare? In primo piano troviamo senza dubbio l’orologio. Ottimo da posizionare non lontano dall’angolo cottura, può essere scelto o realizzato omaggiando il fai da te e la sostenibilità. Giusto per fare qualche esempio, ricordiamo la possibilità di realizzarlo a partire da un vecchio piatto con decorazioni floreali.

Un altro dettaglio interessante è l’alzata, che deve essere scelta tenendo conto di un’armonia cromatica con il resto dell’arredamento. Altrettanto fondamentale è la scelta dei barattoli per il sale e i biscotti. In questo caso, soprattutto se la cucina countrty è caratterizzata dalla presenza di elementi moderni, è ottimo lo stile industrial. Chi ama l’idea di mixare lo stile country chic con l’universo squisitamente Shabby Chic, può dare spazio anche ad accessori che celebrano, in tutta la sua importanza, la sostenibilità.
Quali sono, di preciso? I pallet, che possono essere utilizzati sia per riporre la frutta, sia per realizzare degli elementi d’arredo più complessi. Se vuoi qualche consiglio più approfondito in merito, puoi leggere l’articolo che abbiamo scritto sull’arredamento sostenibile.

Legno, e non solo!

Approfondire le peculiarità della cucina country chic è davvero molto interessante. Questo approccio implica infatti l’attenzione a diversi aspetti, che riguardano il mix tra diversi elementi, i colori ma anche i materiali. Fino ad ora, abbiamo parlato del legno. Non si tratta dell’unica opzione possibile. Molto importante nell’ambito della cucina country chic è anche la ceramica.

Ottima scelta sia per le piastrelle delle pareti, sia per gli accessori, è un materiale che, negli ultimi tempi, ha fatto passi da gigante per quanto riguarda l’attenzione all’ambiente. Al giorno d’oggi, infatti, è possibile acquistare piastrelle di ceramiche che contengono una buona quantità di materiali riciclati. Questo è fantastico, dal momento che permette di conciliare sia l’estetica, sia l’ecocompatibilità, oggi sempre più importante anche quando si progetta la casa e, ovviamente, anche quando la si ristruttura.

La ceramica, nel caso specifico della cucina country chic, è scelta soprattutto in bianco, una cromia che si intona perfettamente con il calore del legno, che si può trovare sia nelle travi a vista, quando le caratteristiche della casa lo permettono, sia nelle antine dei mobili e nel tavolo.

Parlando ancora di materiali che, nella cucina country chic, affiancano il legno, citiamo anche il marmo, scelto soprattutto per il tavolo, vero e proprio cuore pulsante dell’ambiente. Cosa ne dici di questi consigli? Ti piaccono? Adesso che li abbiamo passati in rassegna, apriamo un capitolo altrettanto importante, che puoi trovare nelle prossime righe.

Come progettare al meglio una cucina country chic

Dopo questa doverosa premessa, è arrivato il momento di dare qualche dritta su come progettare la cucina country e a chi affidare questo compito. Se l’ambiente della cucina parte da un altro stile, è necessario parlare i vera e propria ristrutturazione. A tal proposito è bene dare qualche consiglio su come scegliere l’impresa a cui rivolgersi.

  • Evita realtà che non effettuano un sopralluogo iniziale: la fase del sopralluogo è cruciale per la qualità dei lavori. Durante questo momento, che deve essere ripetuto più volte nel corso dei lavori, è possibile capire come agire e individuare la presenza di eventuali ostacoli.
  • Affidati solo a chi assicura l’assegnazione di un Project Manager: quando si parla di ristrutturazione e di progettazione di ambienti indoor, è necessario prendere in considerazione il valore della figura del Project Manager. Dal suo lavoro, infatti, dipende gran parte della qualità del risultato finale. La figura del Project Manager, infatti, coordina i numerosi professionisti coinvolti nella ristrutturazione e, come hai visto, non sono affatto pochi!
  • Cerca una realtà che fornisca informazioni chiare sulla regolarità previdenziale della manodopera impiegata. Senza documenti come il DURC, richieresti infatti di incorrere in gravi sanzioni pecuniarie qualora dovessi ricevere un controllo.

Servizio Renovation House

Il nostro servizio Renovation House è la soluzione ideale per chi vuole ristrutturare casa in maniera personalizzata, con la consapevolezza di avere a disposizione figure specializzate per ogni singolo lavoro e, soprattutto, un report sull’avanzamento dei lavori. Ci impegniamo, infatti, a seguire il cliente in ogni fase del percorso, assegnando, come già detto, un Project Manager in grado di coordinare le maestranze e i professionisti.

Il nostro è un servizio chiavi in mano. Ciò vuol dire che i clienti hanno la possibilità di visionare, alla fine dei lavori, un risultato completo in ogni dettaglio e di non preoccuparsi di nulla fino al momento della consegna delle chiavi e… anche dopo! Garantiamo infatti la nostra disponibilità anche per i 24/36 mesi successivi alla fine dei lavori, per quelle piccole sistemazioni che, in un modo o nell’altro, bisogna effettuare quando si ha a che fare con un percorso di ristrutturazione.

renovation house ristrutturazioni milano

Evita errori gravi e contattaci ora

Il fai da te, nel mondo delle ristrutturazioni e non solo, è uno dei pericoli peggiori. Chi fa da sé non fa affatto per tre, in questo caso, ma mette fortemente a rischio la sua sicurezza propria, delle maestranze e anche dei vicini. Rivolgersi a una realtà come la nostra, che garantisce un servizio completo e il contatto con professionisti attivi in diversi campi del mondo edile, è il miglior modo per stare tranquilli.

Cosa devi fare, a questo punto? Contattarci per spiegare cosa vuoi, come immagini la tua casa con cucina country chic. Ovviamente, prendiamo in considerazione anche le esigenze degli altri ambienti della casa. Evita di lanciarti alla cieca in un campo molto complesso come le ristrutturazioni e affidati a chi, nel corso degli anni, ha gestito tantissimi progetti di ristrutturazione a Milano e non solo.

Ti risponderemo il prima possibile e, assieme a te, cercheremo di capire qual è la soluzione migliore per le tue richieste e come rendere la tua cucina country chic un luogo davvero speciale!