Finestra per tetto: tipologie di apertura e vantaggi

La mansarda è un angolo speciale della casa, che può essere dedicato a un hobby creativo o a una stanza da letto. Di soluzioni per arredarla e renderla speciale ce ne sono davvero tante. Prima di procedere con l’organizzazione dettagliata dell’ambiente indoor, è necessario prendere in esame la scelta della finestra per tetto.

Se stai cercando maggiori informazioni in merito, seguici nelle prossime righe e scopri la guida che abbiamo creato sul tema.

Come si apre?

La prima cosa da prendere in considerazione quando si parla di finestra per tetto è la tipologia di apertura. Quali sono le soluzioni principali? Eccole qui!

Manuale a bilico

In questo caso, abbiamo a che fare con la tipologia di finestra per tetto più famosa. La sua caratteristica principale è la barra di manovra in alto. Questo consente un buon livello di manovrabilità e una sostanziale semplicità sia nell’apertura, sia nella chiusura.

Un altro indubbio vantaggio riguarda il fatto che questa finestra per tetto può essere posizionata senza problemi anche sopra un mobile. La presenza del suddetto, infatti, non impedisce né l’apertura, né la chiusura.

Con queste finestre per tetto, il battente può essere ribaltato di 180°. In questo modo, risultano immediate le operazioni di pulizia.

milano ristrutturazioni finestre

Manuale a doppia apertura

Quali sono le caratteristiche principali di questa finestra per tetto? In primo piano troviamo senza dubbio la doppia apertura a vasistas, possibile sia verso l’esterno, sia verso l’interno. Di solito vengono posizionate a portata di mano, con la parte alta posta a circa due metri da terra.

In questo modo, infatti, è possibile garantire l’apertura verso l’esterno. Da specificare che, anche nel caso di questa finestra per tetto, il battente può essere ribaltato di 180°, così da consentire la pulizia della parte esterna del vetro.

Finestre per tetto elettriche a bilico

Questa finestra per tetto è molto simile a quelle a bilico. La differenza sostanziale consiste nella possibilità di concretizzare l’apertura e la chiusura tramite un control pad. Nei casi di maggior livello tecnologico, la gestione della finestra può essere programmata in maniera specifica sulla vase delle proprie esigenze.

Solari a bilico

Finestre per tetto ideali per chi, in mansarda, vuole perseguire il massimo del comfort, si possono aprire e chiudere tramite un telecomando. L’unica differenza rispetto alla finestra per tetto elettrica riguarda il fatto che, in questo caso, non è necessario un collegamento alla rete elettrica.

Si possono però gestire programmando apertura e chiusura sulla base delle proprie esigenze specifiche. In caso di pioggia, sono in grado di chiudersi da sole.

Finiture interne

Quando si parla delle caratteristiche della finestra per tetto, è bene prendere in esame anche le peculiarità delle finiture interne.

In tali frangenti, si può scegliere tra il super classico legno – nella maggior parte dei casi si tratta di legno di pino – e soluzioni più innovative, come per esempio il legno di pino rivestito in poliuretano.

Le finestre con anima in legno e finitura in poliuretano sono versatili e realizzate in un unico stampo. Prive di giunture, fanno un’ottima figura in ambienti arredati con stile moderno.

Le finestre in legno sono un grande classico che risulta perfetto per i tetti caratterizzati dalla presenza di travi. Ovviamente il legno deve essere trattato. Il principale riferimento in questo caso è una vernice a base di acqua, che consente alla finestra di durare il più possibile.

Se l’ambiente è particolarmente esteso, si possono affiancare tra loro due o più finestre per tetto. In tal modo, nel singolo locale è possibile far entrare più luce e, soprattutto, distribuirla meglio. Quando lo spazio lo consente, è possibile combinare una finestra per tetto e un elemento verticale.

In questo modo si sfrutta ogni singolo metro quadrato, regalando a chi vive ogni giorno la mansarda una visione a dir poco unica.

Schermature solari

Un doveroso cenno finale è da dedicare alla schermatura solare, essenziale quando si parla della finestra nel tetto. La mansarda, infatti, è particolarmente esposta agli agenti atmosferici. In estate soprattutto, necessita di essere protetta. Secondo il Decreto Legislativo 311/2006, le schermature solari sulle superfici vetrate sono un obbligo che permette di ottimizzare il risparmio energetico degli edifici.

Si può scegliere tra vere e proprie tapparelle, che bloccano il passaggio del calore e isolano nel corso della stagione fredda, e tende parasole che, come dice il nome stesso, hanno il principale obiettivo di ridurre il calore estivo. Molto facili da installare, consentono anche di non perdere nulla della vista verso l’esterno.