Monolocale a Milano: consigli per ristrutturarlo e arredarlo al meglio

Il monolocale è uno spazio abitativo che ha il suo perché! Ideale per i single, può essere arrredato e ristrutturato in maniera personalizzata, in modo da renderlo vivibile e organizzato. Se si interviene nella giusta maniera, infatti, è possibile renderlo piacevole, sfatando i luoghi comuni di chi dice che scegliere questa soluzione abitativa sia scomodo.

Come progettare la ristrutturazione di un monolocale

Quando si parla di ristrutturazione di un monolocale, è necessario, prima di tutto, prendere in considerazione uno studio approfondito degli spazi. Non dimentichiamo infatti che si tratta di uno spazio piccolo, che necessita di un’ottimizzazione completa degli spazi.

Di idee utili al proposito ce ne sono davvero tante. Ne citiamo due, che vedono in primo piano il letto. La prima consiste nel dotarlo di uno spazio posteriore per la sistemazione di oggetti. La seconda, invece, nella scelta di un letto a soppalco.

Agli spazi va anche dato il giusto respiro. Ecco perché è il caso di evitare di scegliere colori troppo scuri per le pareti del monolocale.

Tornando all’ottimizzazione degli spazi, ricordiamo un altro suggerimento utile, ossia quello di dare spazio alle mensole. Fondamentali per mantenere l’ordine, sono anche congeniali per evitare di appesantire gli spazi. Un suggerimento pratico valido è quello di sistemarle anche negli angoli.

monolocale

L’illuminazione perfetta per un monolocale

Chi vuole ristrutturare un monolocale, deve studiare con attenzione l’illuminazione. Quali sono i consigli più utili da questo punto di vista? Ecco alcuni suggerimenti che possono essere presi come spunto.

  • Ottimizza la luce naturale creando nuove aperture nel tetto
  • Evita un unico lampadario e posiziona diversi punti luce
  • Completa l’insieme con un paio di lampade da terra

Un altro consiglio utile consiste nello scegliere per il monolocale delle tende chiare e corte, così da far filtrare al meglio la luce esterna.

Consigli per la pavimentazione

Quando si parla di ristrutturazione di un monolocale, è naturale chiamare in causa anche la pavimentazione. Cosa si può dire al proposito? Che per rendere l’insieme più armonico, si consiglia di mantenere la stessa pavimentazione per tutto l’appartamento, possibilmente anche per il bagno.

Ecco perché è bene orientarsi sulle piastrelle, dando spazio a soluzioni decorate.

Altre idee per ottimizzare gli spazi

Ristrutturare e arredare un monolocale può davvero rivelarsi una bellissima avventura! Con la giusta creatività, è possibile dare vita a delle soluzioni a dir poco creative. Per tornare un attimo alla questione dell’ottimizzazione degli spazi, ricordiamo che può rivelarsi molto utile la scelta di un armadio a tutta parete.

In casi del genere, si può infatti giocare molto con vani e cassetti, senza trascurare l’ordine e risparmiando molto spazio in casa.

Sempre nell’ottica di ottimizzazione di questo aspetto, conta molto anche la cucina. Quando si curano i lavori di ristrutturazione di un monolocale, è bene orientarsi sulle soluzioni compatte. Possibilmente, è bene sceglierne una con un’unica fila di pensili.

Un altro capitolo da toccare è quello dell’eventuale parete attrezzata. Sceglierne una per un monolocale non è sempre facile. Un consiglio utile al proposito consiste nel concentrarsi sulla scelta di una soluzione il più funzionale possibile.

Molto utile, per esempio, è scegliere qualcosa che arrivi fin sopra la porta. In questo modo, diventa più facile incorniciare il serramento.

Nella maggior parte dei casi, si parla di opzioni su misura, fatte ad hoc da un professionista. Il costo ovviamente cambia rispetto a quelle standardizzate, ma vale davvero la pena!

Personalizzare l’arredamento è sempre bello e, in casi come quello del monolocale, anche molto utile sia dal punto di vista estetico, sia dal lato funzionale.

Quali colori per i mobili?

Cosa dire sui colori dei mobili per il monolocale? Che, ovviamente, la scelta specifica spetta al singolo proprietario. In generale, però, per valorizzare la luce naturale si consiglia di concentrarsi su mobili bianchi, meglio se privi di maniglie.

Questo vale anche per la cucina che, con questa logica “a scomparsa”, si arrmonizza di più con il resto dell’ambiente.

Nulla toglie la possibilità di giocare con l’illuminazione. Sistemare nei punti giusti dei faretti a led è un ottimo modo per rendere ancora più suggestivo l’insieme, valorizzando la luce naturale e conferendo respiro allo spazio.

Il resto, poi, è fatto da quei guizzi di fantasia che sembrano banali, ma riescono a cambiare la situazione in maniera radicale.

Un esempio che si fa spesso quando si parla di monolocali è quello degli arredi trasformabili. Di soluzioni utili al proposito ce ne sono tantissime e una delle migliori è il puff che diventa tavolino da caffè o letto.

Adesso non ti resta che sperimentare e, se vuoi qualche consiglio professionale sulla ristrutturazione, contattarci! Ti risponderemo il prima possibile!