Legno, un materiale da non dimenticare nelle ristrutturazioni a Milano

Arredare con il legno: alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, non ha sognato di rendere questo materiale protagonista assoluto degli ambienti indoor e, quando ci sono, anche di quelli outdoor! Arredare con il legno è bellissimo e noi, oggi, vogliamo aiutarti a gestire al meglio questa scelta sostenibile e ottima anche per l’impatto estetico. Milano, città sempre alla moda e che rinnova i materiali per passare a soluzioni sempre più tech, sembra aver dimenticato il gusto di un materiale d’arredo tra i più nobili.

Il legno, infatti, è un materiale che ci accompagna da sempre e ha rappresentato un ausilio fondamentale per il progresso della civiltà umana. Riesce ad avere una parte importante in tutti i momenti della nostra vita. Ora, però, bando alle chiacchiere! Il momento di scoprire i consigli che abbiamo selezionato è arrivato! Ovviamente abbiamo preparato un percorso ambiente per ambiente, cominciando da quello più caldo e accogliente: la cucina.

Arredare la cucina con il legno

Avere una cucina moderna ma accogliente è il sogno di chiunque ami arredare casa. Il legno, materiale naturale per eccellenza, rappresenta un’ottima idea per perseguire l’obiettivo appena ricordato e per dare alla cucina quei connotati che merita uno spazio dedicato alla creatività, alla condivisione e all’impegno per dare vita a cose belle dedicate a chi si ama.

Il Perone Building Group utilizza da sempre il legno nelle ristrutturazioni a Milano, e se vuoi puoi consultare la nostra guida ai tipi di legno più utilizzati in edilizia.

La prima cosa da ricordare quando si progetta l’arredamento della cucina e si decide di inserire il legno è il suo abbinamento con i colori degli altri elementi. Nella maggior parte dei casi, quando si parla di arredamento con il legno in cucina, si inquadra un insieme caratterizzato da linee pulite e semplici.

Il legno naturale viene esaltato al massimo anche nelle cucine più moderne. Per capirlo basta immaginare il fascino di una cucina ad isola con la facciata principale in legno. In casi del genere, l’abbinamento cromatico perfetto vede in primo piano colori come il bianco e il nero.

Per quanto riguarda gli altri materiali – il legno deve essere protagonista ma non certo rubare la scena – possiamo dare spazio a marmo, pietra e acciaio.

Ovviamente, le idee per arredare la cucina con il legno non finiscono certo qui. Si potrebbero scrivere pagine e pagine di consigli utili al proposito. Cosa ne dici del mix bianco e legno? Chiudi un attimo gli occhi e immagina una cucina dalle pareti in legno. Il materiale in questione viene utilizzato anche per i pavimenti e per le finiture.

Il resto dell’arredamento è in bianco. In questo modo si crea una situazione a dir poco piacevole, che vede in primo piano la luminosità del bianco e la calma che riesce a conferire, il tutto associato al meraviglioso calore del legno.

Come già detto, si può spaziare davvero tanto con gli abbinamenti. Cosa ne dite di una cucina con i pavimenti in legno e gli elementi d’arredo in acciaio inox?

Anche il colore del legno può cambiare. Dal classico marrone, infatti, si può passare al bianco, una cromia naturale il cui fascino si presta benissimo per abbinamenti con tende in fibra sempre naturale.

Non c’è che dire: quando si parla di arredamento con il legno in cucina c’è davvero l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le soluzioni che rendono speciale questo spazio, importantissimo per chi vive la casa ma anche pr chi la visita.

Passiamo ora oltre e vediamo assieme qualche consigli per arredare con il legno un altro ambiente indoor altrettanto importante: il salotto.

Salotto: come arredarlo con il legno

Quando si parla di arredare con il legno, è fondamentale ricrodare che il salotto è uno spazio che, prima di altri, viene visto da chi visita una casa. Per questo motivo è fondamentale curarne bene l’arredamento e, possibilmente, evitare di appesantire l’insieme esagerando con la presenza del legno.

Per evitare questo problema, è possibile ricorrere al connubio bianco e legno, un mix fantastico in grado di alleggerire la resa estetica generale.

Se stai pensando che il bianco sia un colore eccessivamente freddo, ti sbagli di grosso! La sua forza, anzi, può essere smorzata dal legno.

In generale, il consiglio è quello di scegliere il bianco per gli arredi e il legno per le superfici. Un altro aspetto molto importante da considerare riguarda la possibilità di spaziare dal punto di vista stilistico. Le superfici in legno e gli arredi bianchi sono solo un “contenitore”, dentro al quale si possono includere elementi di stacco come gli imbottiti.

Cosa ne dici dell’idea di sceglierli in velluto? Ovviamente nessuno vieta di introdurre anche altri motivi cromatici. Un consiglio molto utile consiste nel puntare su colori pastello, tipici dell’arredamento scandinavo. Un ulteriore suggerimento, invece, prevede di inserire elementi arancioni, un colore caldo ma solare, che non risulta eccessivo per gli occhi.

Passiamo ora agli spunti per arredare al meglio il bagno con il legno. Sul nostro sito puoi trovare una guida competa alla ristrutturazione del bagno, nel caso stessi valutando qualche rinnovamento in casa.

 

Stanza da bagno

Arredare il bagno significa immergersi in un mondo meraviglioso, prendendosi cura della stanza che, più di altre, è deputata al relax.

Dare spazio al legno significa celebrare il calore e la vita. Di consigli utili al proposito ce ne sono davvero tanti. Tra questi è il caso di citare lo spazio che si può dare al legno grezzo. Questa soluzione materiale può essere una valida soluzione per creare un contrasto con un ambiente più moderno.

Nel bagno, il legno grezzo convive quasi sempre con marmo e pietra. L’effetto finale è davvero speciale e consente di sperimentare un calore unico nel suo genere. Non solo, ma esistono anche interessanti alternative al marmo vero e proprio, come la sempre più popolare Stonethica.

Un altro punto da toccare quando si parla di arredamento con il legno in bagno riguarda la manutenzione. Gli elementi, infatti, sono particolarmente a rischio per via dell’umidità. Fondamentale è prendersi cura quotidianamente della loro integrità, utilizzando dei prodotti idratanti e lucidanti.

Davvero il legno non passa mai di moda. Per renderlo protagonista dell’arredamento del bagno è possibile concentrarsi su scelte estetiche molto raffinate, come per esempio il già citato mix legno e bianco. Per rendere l’insieme ancora più suggestivo, si può optare per arredi sospesi, sempre in legno.

Nel bagno, il legno deve essere possibilmente chiaro, in modo da evitare di appesantire eccessivamente l’ambiente.

Il legno grezzo va benissimo, ma è consigliabile mantenersi su cromie non pesanti. Per rendere il tutto ancora più armonioso, si possono aggiungere dei cestini di vimini e dei cesti di dimensioni un po’ più grandi.

Se vuoi giocare ulteriormente a livello visivo, puoi creare un contrasto tra il bianco, il legno e il grigio. Senza esagerare, si possono includere anche altre cromie, come per esempio il nero.

Quando si parla di legno in bagno si apre un vero e proprio mondo. Cosa comprende di preciso? Soluzioni disparate, che vanno dal top realizzato a partire da un tronco, fino alle cabine doccia realizzate in doccia e in vetro.

 

Camera da letto

Anche la camera da letto può essere arredata mettendo al centro il legno. Spazio intimo meraviglioso, deve essere curato con molta attenzione.

Di idee per renderla speciale ce ne sono davvero tante. Tra queste è possibile ricordardare la scelta di includere i pallet.

Le cassette in legno utilizzate per il commercio della frutta, possono rendere ancora più speciale l’ambiente della camera da letto.

Giusto per dare qualche idea, ricordiamo la possibilità di utilizzare le cassette per dare vita a un comodino sostenibile, dove includere anche delle piante.

Gli utilizzi dei pallet nell’ambito dell’arredamento della camera da letto sono molto ampi. Fondamentale, per, esempio, è ricordare la possibilità di utilizzarli per realizzare una scrivania.

I pallet, inoltre, possono essere utilizzati come elementi per creare librerie o altre nicchie dove sistemare dei soprammobili.

Per quanto riguarda la libreria, non è davvero il caso di lesinare con le dimensioni. Concentrandosi bene sulle dimensioni delle singole cassette, è infatti possibile crearne una anche di grandi dimensioni, pure dietro il letto.

Cosa dire sui colori? Che si può giocare tantissimo con gli abbinamenti. Un’ottima idea è quella della libreria bianca abbinata al comodino bianco! Cosa ne dici? Ti piace? A noi tantissimo!

Perfette anche per le camerette dei bambini, i pallet sono perfetti come porta riviste e porta TV. Sceglierli per arredare la camera da letto significa avere la possibilità di giocare con le dimensioni, le altezze e i colori. Immagina un attimo la possibilità di realizzare dei mobilietti, caratterizzati proprio da diverse altezze. Bellissimo, vero?

Giardino

Chi ha la fortuna di avere un giardino, ha anche la possibilità di arredarlo con il legno che, diciamocelo, è davvero splendida!

L’approccio può essere reso anche più funzionale scegliendo, per esempio, di realizzare una pavimentazione in legno.

La prima cosa da ricordare al proposito riguarda il fatto che è fondamentale controllare la qualità del legno. Il legno per esterni deve essere trattato maniera specifica. Essenziale, al momento dell’acquisto, è assicurarsi che sia stato piallato, fresato e levigato.

Essenziale è anche l’impregnamento a pressione in autoclave. Nel corso di questa fase, il legno viene trattato con dei sali minerali atossici, che permettono di migliorare la sua resistenza agli agenti esterni. Prima di procedere con l’installazione del pavimento, è necessario preparare la base. Fondamentale è seguire queste fasi:

  • Preparazione di un supporto regolare. In questi casi, per ottenere un risultato migliore, può essere necessario tagliare parte del manto erboso.
  • Posa di uno strato di ghiaia.
  • Posa a secco e preparazione del fondo della pavimentazione.

Il fondo della pavimentazione in legno per il giardino può essere preparato in diversi modi. Tra questi è possibile ricordare la sabbia umida stabilizzata che prevede l’utilizzo di poco cemento.

Le idee per arredare il giardino con il legno non si limitano alla preparazione della pavimentazione. Anche in questo caso, si possono infatti chiamare in causa i pallet.

Le cassette per la frutta sono super versatili e rappresentano una soluzione molto valida per abbellire gli ambienti outdoor. Giusto per fare qualche esempio ricordiamo la possibilità di realizzare, sempre tramite i pallet, delle panche da giardino.

Perfette anche per la veranda, queste bellissime panche possono essere abbellite con cuscini di diversi colori. In questo caso non c’è davvero limite alla fantasia! Si può passare dal blu carta da zucchero, al verde intonato con i colori delle piante circostanti.

Con i pallet, se si ha a disposizione molto spazio in giardino, è possibile costruire anche un letto a dondolo. Vera e propria evoluzione della classica amaca, è la soluzione migliore per rilassarsi leggendo un libro o ascoltando la propria canzone preferita.

Di consigli per arredare il giardino con i pallet ce ne sono davvero tanti! Cosa ne dici di creare un angolo bar addossato alla casa? Per concludere, ricordiamo anche la possibilità di realizzare un tavolino con rotelle, perfetto per prendere il caffè con gli amici o la famiglia.

Sempre con i pallet, si possono realizzare dei meravigliosi porta attrezzi per il giardinaggio. Vediamo ora, in linea generale, come trattare i pallet in modo da adattarli alla realizzazione dei vari arredi.

 

Come trattare i pallet per arredare il giardino

La prima cosa da fare per trattare i pallet e adattarli all’utilizzo per gli arredi da giardino riguarda la pulizia. In linea di massima, è quello di cominciare con una pulitura grossolana, da effettuare attraverso un’idropulitrice. Fondamentale è raggiungere la giusta pressione dell’acqua. In questo modo, infatti, è possibile eliminare più facilmente le impurità.

Dopo aver eliminato lo sporco superficiale, si può procedere con una pulizia più profonda. In questa fase è fondamentale indossare dei guanti, in modo da evitare di tagliarsi con le schegge del bancale. Quali prodotti è meglio utilizzare? La scelta può variare dal mix acqua e candeggina, fino a soluzioni più ecologiche come il ricorso ad acqua e aceto.

Per prepararlo al meglio alla pittura, è consigliabile prima di tutto rimuovere eventuali chiodi. Si procede poi scartavetrandolo e fermandosi solo quando sono state rimosse tutte le schegge.

Dopo aver levigato perfettamente la superficie del bancale, bisogna passare dell’alcol denaturato per rimuovere polvere e sporco.

Il pallet, a questo punto, è pronto per essere pitturato e per diventare parte dell’arredamento sostenibile del giardino.

Come mantenere i mobili in legno

Quando si tratta di arredare casa con il legno, bisogna tenere anche in conto la necessità di trattare gli elementi nel corso del tempo.

Ovviamente, esiste la possibilità di dare spazio a soluzioni igieniche e detergenti ecologiche. Giusto per fare un esempio, ricordiamo la possibilità di preparare un detergente per legno ecologico a partire da olio d’oliva e aceto.

Vuoi una soluzione profumata? Nessun problema! Utilizza l’aceto di mele! Il legno, meraviglioso nel suo calore, deve essere anche protetto dai graffi. Come riuscirci? Anche in questo caso, nella dispensa domestica si possono trovare numerosi prodotti utili al proposito. Qualche esempio? L’olio d’oliva, il lucido da scarpe, ma anche il balsamo per le labbra. In caso di graffi superficiali, si può procedere con qualche tocco di burro di cacao.

Sapevi, per esempio, che i pastelli cera trattati a bagno maria in acqua calda e successivamente sciolti possono essere utilizzati per ricreare di volta in volta il colore del legno, minimizzando eventuali danni? Un altro capitolo da considerare quando si parla di trattamento del legno utilizzato per arredare gli ambienti domestici riguarda le travi.

Come gestirle al meglio? La prima cosa da ricordare al proposito riguarda il fatto che bisogna controllare la loro condizione iniziale.

Molto spesso, infatti, si ha a che fare con travi che presentano delle macchie di vernice o di olio. In questi casi, è fondamentale rimuovere qualsiasi residuo. Sì, bisogna armarsi di pazienza (e di un bel raschietto), ma il risultato vale davvero lo sforzo!

Una volta completato questo passaggio, si procede con la pulitura della superficie. Come riuscirci? In questo caso, è fondamentale ricorrere a una levigatrice orbitale.

Per rifinire il tutto, si utilizza una mano di cera d’api. Se hai bambini, ti potrebbe interessare qualche consiglio per eliminare dal legno i segni di pennarello.

La migliore soluzione al proposito consiste nel ricorrere al sapone di Marsiglia. Un altro metodo utile consiste nel ricorrere al mix bicarbonato e limone.

Per concludere

Arredare casa con il legno significa aprirsi a un mondo di creatività, bellezza e sostenibilità. Per non sbagliare, però, è fondamentale fare mente locale sullo stile e sulle cromie delle varie essenze. Giusto per fare un esempio, ricordiamo la possibilità di includere essenze come la betulla per un arredamento dalle linee raffinate.

Chi ama l’arredamento può chiamare in causa accorgimenti davvero raffinati, come per esempio la scelta di includere l’abete rosso tra gli elementi d’arredo del bagno. Ovviamente, per ottenere buoni risultati, è necessario rivolgersi a un professionista o, ancora meglio, a un team.

In questo modo, è possibile avere a disposizione diversi professionisti e fare riferimento alla loro abilità. Fondamentale, però, è scegliere bene la realtà a cui rivolgersi, soprattutto se la scelta degli arredi in legno è compresa in una ristrutturazione più complessa.

I consigli per scegliere al meglio sono i seguenti:

  • Chiarezza in merito ai sopralluoghi pre ristrutturazione: non è possibile intervenire su un immobile, o anche su parte di esso, senza effettuare un sopralluogo preliminare. Si tratta della base per fornire al cliente un servizio di qualità, caratterizzato anche dall’eliminazione o dalla minimizzazione di eventuali ostacoli.
  • Possibilità di avere un professionista dedicato che svolga il ruolo di Project Manager e coordini gli specialisti, supervisionando il loro lavoro.
  • Aggiornamenti periodici: una realtà seria fornisce sempre aggiornamenti ai clienti, organizzando visite periodiche in cantiere. In questo modo il cliente ha la possibilità di toccare con mano i progressi effettuati di giorno in giorno e, ovviamente, anche le misura di sicurezza adottate dall’impresa.
  • Presenza di un servizio di assistenza post ristrutturazione: quando i lavori finiscono, può essere necessario intervenire con alcuni aggiustamenti. In questo caso, l’impresa che si è occupata dei lavori, deve garantire una disponibilità con precisi limiti temporali.

Servizio Renovation House per ristrutturare la tua casa

Se stai pensando di rinnovare la tua casa arredandola con il legno e vuoi un servizio di qualità, il nostro Renovation House è la scelta giusta!

Ti seguiremo dalle fasi di assegnazione del project manager fino alla consenza delle chiavi, momento dal quale potrai goderti la meraviglia della tua casa!

Contattaci senza impegno per esporci le tue esigenze. Ti spiegheremo meglio come lavoriamo, il funzionamento del servizio Renovation House e come possiamo aiutarti a rendere ancora più bella la tua casa, senza trascrare nessun dettaglio e dando spazio a soluzioni sostenibili e personalizzate.

Ti aspettiamo per conoscere le tue esigenze e per parlarti nel dettaglio della nostra proposta, perfetta per chi non vuole lasciare nulla al caso quando arreda l’abitazione, il luogo del cuore che deve riflettere gusti e storia di chi lo abita!